in foto: Malcesine, Veneto. Foto di amira_a

Un progetto incredibile, un'opera unica al mondo, che sarà realizzato entro il 2021. La protagonista è ancora una volta l'Italia e il progetto in questione è la pista ciclabile più spettacolare d'Europa. La pista circonderà il Garda con ben 140 chilometri e sarà integrata e connessa con altre importanti percorsi ciclabili. Dopo anni in cui si parlava della realizzazione di questo progetto di mobilità sostenibile, finalmente vedrà la luce. Un'opera che farà innamorare i turisti e lascerà tutti a bocca aperta, dai progetti si evince che si avrà la sensazione si camminare in bicicletta sulle acque. Garda by bike, questo il nome della ciclabile, comprenderà alcuni punti panoramici stupendi, come per esempio Capo Reamol e il punto di confine tra la provincia di Brescia e di Trento, con promontori da dove si può ammirare tutto il lago.

Non solo i paesaggi saranno stupendo, ma anche la pista stessa, il pavimento sarà realizzato con un materiale simile al legno, ma resistente alle intemperie, e lungo tutto il tratto correrà una sottilissima barriera protettiva d’acciaio che avrà meno impatto visivo sul paesaggio. Gli amanti della bici viaggeranno anche all'interno di gallerie dismesse della gardesana. Nello specifico, lungo la sponda occidentale del lago di Garda, le due ruote attraverseranno Sirmione, Desenzano del Garda, Lonato del Garda, alcuni comuni della Valtenesi quali Padenghe sul Garda, Moniga del Garda, Manerba del Garda. Ancora costeggiando la riviera verso nord a San Felice del Benaco, nel Parco dell’Alto Garda, Salò, Gardone Riviera, Toscolano-Maderno, Gargnano, Tignale, Tremosine sul Garda, Limone sul Garda. Il tratto più difficile del Garda by bike sarà quello tra Gargnano e Limone sul Garda dove le pendenze aumentano, salendo sui monti della Valvestino, ma sono già stati previsti anche mezzi alternativi, come i battelli, per permettere a tutti di completare il percorso.

L’investimento complessivo ammonta a circa 102 milioni di euro, che saranno ripartiti tra le tre Regioni in base alle relative competenze territoriali. I tempi di realizzazione sono stati determinati dagli addetti ai lavori dai 5 ai 10 anni.