Un deserto di ghiaccio, un solo colore e una temperatura infernale, ma gelida. Eppure la Siberia non è solo questo. La regione asiatica è anche il luogo in cui è possibile osservare le aurore e quella parte del mondo che, nonostante il gelo, seguita a vivere con la sua fauna caratteristica. E' quella parte della Russia su cui il ministero del turismo e aziende private hanno comunque deciso di investire, stabilendovi resort di lusso per chiunque cerchi tranquillità (…e quanta ce n'è nella steppa). Scacciare dalla mente del turista l'immagine di una regione inospitale e cercare di suggerirgli quella del luogo ideale per gli eco-turisti non è certo impresa facile. E' così che nasce "I'm siberian", un progetto sostenuto dal governo russo e che per la bisogna non usa panegirici: provocanti modelle in costume concedono scatti sul lago artificiale di Zheleznogorsk, a 43 chilometri da Krasnoyarsk, nel cuore della Russia asiatica.

"Le nostre spiagge non possono avere molta sabbia, ma di certo sono bianche" è il claim che accompagna le fotografie e, con l'ausilio della tenuta estiva delle modelle, vuole suggerire un accostamento dopotutto non così azzardato. Nei resort di lusso che puntellano la Siberia, infatti, il costume può tranquillamente essere portato con sé. Lo stesso ministro del turismo russo, Alexey Teleshov, ricorda che "vi offriamo tutto ciò che va dalle attività turistiche avventurose come hovercrafting, snowkite, immersioni subacqueee e voli acrobatici ad attrazioni per persone che cercano semplicemente pace e tranquillità nella natura selvaggia".

Osservare l'aurora boreale, partecipare ad escursioni faunistiche, pescare o semplicemente riposare nelle terme del proprio albergo sono alcune delle principali alternative di chi vuole vacanze tranquille. Si tratta di attrazioni poco valorizzate, secondo il ministro del turismo, per far conoscere le quali si è ritenuto utile anche far posare ragazze attraenti su un lago ghiacciato. Ovviamente, in costume.