Un paesaggio lunare fatto di archi che si stagliano all'orizzonte. Questi sono oltre duemila e si trovano tutti nel Parco Nazionale degli Archi nella zone Sud Ovest dello Utah. E’ un'area naturale protetta che custodisce queste formazioni naturali in arenaria, creando uno dei paesaggi più suggestivi del mondo. Con il tempo l'azione del vento e delle piogge ha modellato queste rocce, formando archi di tutti i tipi: lunghi, corti, snelli o massicci. Gli archi sono l'elemento caratterizzante della zona, insieme, però ai roccioni sospesi, pinnacoli fiabeschi, vertiginose falesie rossastre. Il Parco è un immenso deserto di roccia rossa, punteggiato da picchi di pietra che sembrano sfidare le leggi di gravità e da 88 grandi finestre scavate nella roccia, insieme ad architravi, volte e portali dalle forme più strane, che regalano sorprendenti paesaggi e stravaganti figure. In questo ambiente surreale, che si può visitare in una giornata in macchina, in bici o a piedi, sono stati girati molti film

Il percorso per visitare il parco è formato da una strada asfaltata di circa 18 miglia che inizia al Visitor Center e termina al Devil's Garden e dalla quale dipartono due strade che conducono ad altri punti di interesse. La prima tappa è Park Avenue, dove qui si possono ammirare enormi ed altissime pareti rocciose che fanno pensare ad enormi grattacieli. In questa parte del parco non esistono più archi, probabilmente crollati nell'arco del tempo. Una delle sculture naturali più famose: la Balanced rock, un roccione in precario equilibrio. Un breve sentiero consente di girarci tutt'intorno. Poco distante si trova la Windows Section, nel cuore del parco, dove si possono ammirare diversi archi: North and South Windows, due “finestre” sul panorama desertico che si staglia dietro questi archi. Da vedere anche il Double Arch, arco doppio molto celebre. Proseguendo verso nord si incontra la Fiery Furnace, un labirinto di roccioni dalle forme strane e sorprendenti. Non ci sono sentieri guidati, perciò, per attraversarlo è necessario prenotare una escursione coi ranger. Nella parte terminale del parco, Devil's Garden, si trova la più alta concentrazione di archi. Uno degli archi più famosi del parco: il Landscape Arch, è uno dei più lunghi del mondo, alto 32 e lungo 93 metri. Nel 1991 un pezzo di roccia lungo 18 metri, largo 3 e spesso 1,2 m si è staccato, riducendolo quasi ad un filo sospeso nell'aria. Infine da segnalare è il Delicate Arch, l'arco più noto del parco, e che compare anche sulle targhe automobilistiche dello Utah.