Armatevi di forchetta e cucchiaio per andare alla scoperta delle feste e sagre che si tengono in Italia ogni week end. Da nord a sud, dai piccoli centri alle grandi città ogni fine settimana in Italia è un fiorire di sagre enogastronomiche e feste popolari. L'ultimo week end di gennaio non è da meno, tra antichi sapori e tradizioni intramontabili, ci sono tanti luoghi da scoprire e specialità da gustare. Le sagre è le feste sono sempre state un buon motivo per viaggiare, rilassarsi e godere del buon cibo di cui l'Italia è ricca e famosa in tutto il mondo. Nelle sere fredde potrete riscaldarvi con una bollente bagna càuda o trovarvi a fare il tifo per una forma di formaggio che rotola tra le strade di un piccolo borgo. Vediamo le manifestazioni più importanti a cui si può partecipare nel week end tra il 24 ed il 26 gennaio.

Feste e sagre nel nord Italia
Le feste nel sud della penisola

Eventi e sagre nel nord Italia

[Foto di Marieke Kuijjer]

Fiera del Radicchio, Casaleone (Verona) e a Dosson (Treviso). Nell'Italia nord orientale si festeggia il radicchio. La fiera di Casaleone andrà in scena per due week end, dal 24 al 26 gennaio e poi riprenderà il 31 gennaio ed il 1 e 2 febbraio. Tutte le sere sono previste diverse iniziative che animeranno il centro storico, come degustazioni, marce in città, gare tra i produttori tutte con ingrediente principale il radicchio. Tante saranno le ricette della tradizione che sarà possibile gustare negli stand. La seconda sagra dedicata all'ortaggio rosso si tiene a Dosson in provincia di Treviso. Dal 24 gennaio al 2 febbraio, la città sarà invasa da stand dove si potranno assaporare centinaia di ricette proposte dagli chef locali.

– Bagna càuda, Monale (Asti). Se soffrite il freddo delle gelide sere d'inverno ecco la soluzione adatta a voi: partecipare alla sagra della Bagna Càuda nel comune di Monale. Questa famosa salsa piemontese si potrà gustare per 4 giorni nel grazioso borgo medievale, famoso per il suo bel castello di Scarampi. Sabato 25 si potrà partecipare alla cena, mentre nella giornata di domenica è previsto il pranzo. Tutto questo presso il Salone della Canonica di via Baldichieri.

– Sagra del Sabadone, Massa Lombarda (Ravenna). Dal 21 al 26 gennaio a Massa Lombarda si tiene la sagra dedicata ad un dolce tipico della tradizione della zona, lo sabadone. La vera ricetta di questo dolce è gelosamente custodita azdore, le antiche cuoche di Massa Lombarda, che tramandano questo sapere di madre in figlia. L'ingrediente che la rende speciale è il saba, il saporito distillato ottenuto dal mosto d'uva, a questo si aggiungono farina di castagne, mostarda e frutta secca.

– Sagra del Salam ‘d patata, Settimo Rottaro (Torino). Il salame di patate, una specialità che fa venire l'acquolina alla bocca. Preparata con carne suina, lardo, patate bollite e spezie può essere assaporata in Piemonte proprio come facevano in tempi passati i contadini che tornando dal duro lavoro dei campi avevamo bisogno di una cena sostanziosa. La sagra del salam ‘d patata è un'occasione per scoprire la cultura del maiale, e recuperare alcuni aspetti tipici della vita rurale caduti in disuso come la convivialità e la genuinità dei sapori di una volta. La sagra vi aspetta il 24 ed il 25 gennaio.

Le feste nel Sud della penisola

[Foto di Zorro 2212]

 Sagra e gioco del maiorchino, Novara di Sicilia (Messina). La sagra del formaggio rotolante continua senza sosta, tra sfide all'ultimo lancio e assaggi del maiorchino, il tipico formaggio pecorino di Novara di Sicilia. Questo prodotto viene realizzato solo da febbraio a giugno, esclusivamente con latte di pecora e capra, e prima di poter essere gustato deve stagionare per almeno due anni. Ma l'attrazione più grande della festa è il lancio del formaggio, le forme rotonde di maiorchino vengono legate con uno spago e fatte rotolare per un percorso lungo due chilometri, tra strade strette e piazze. Le squadre vincitrici saranno decretate il Martedì grasso, quindi nel frattempo non resta che gustare i prodotti tipici locali preparati in piazza, come la ricotta, i maccheroni di casa conditi con sugo di maiale e cosparsi di grattugiato di maiorchino.

– Fiera di Sant'Antonio Abate e con la Sagra della Porchetta, Sant'Antonio Abate (Napoli). Dal 16 a domenica 26 gennaio a in provincia di Napoli si celebra la festa dedicata al Santo, che si intreccia con la sagra della porchetta in un mix di sapori e tradizioni di cui questa terra è ricca. In particolare nel prossimo week end ci sarà molto spazio per la musica popolare, con gruppi che si alterneranno al ritmo di tarantelle musica folk.

Campionato Mondiale di Ornitologia, Bari. Dal 17 al 26 gennaio il capoluogo pugliese sarà invaso da circa 27.000 uccelli domestici, per l'unico evento dedicato all'ornitologia del sud Italia. I volatili, provenienti da tutta tutta Europa, ma anche oltreoceano, si contenderanno il primato di Campione del Mondo di categoria. L'evento è di dimensioni mastodontiche e si terrà nella splendida location della Fiera del Levante di Bari.

[Foto principale di Malega]