Spilimbergo, facciata del Palazzo Dipinto
in foto: Spilimbergo, facciata del Palazzo Dipinto. Foto di ho visto nina volare

Il Friuli Venezia Giulia è una delle regioni più a nord d'Italia ed è amata soprattutto nella stagione invernale dagli appassionati della neve. In realtà il Friuli regala delle piccole perle visitabili tutto l'anno, anche in primavera ed in estate. Un borgo molto interessante del Friuli Venezia Giulia è Spilimbergo, un piccolo paesino in provincia di Pordenone, adagiato sulla sponda del fiume Tagliamento. Spilimbergo è un borgo che si è sviluppato soprattutto nel Medievo e nel Rinascimanto, lasciando delle testimonianze notevoli, che si sono conservate fino ai giorni nostri grazie ad un'attenta opera di restauro. Spilimbergo è un borgo famoso in tutto il mondo soprattutto perchè è sede della prestigiosa scuola Mosaicisti del Friuli, ed è per questo che la cittadina è ricca di preziosi esempi di arte musiva. Ma non solo, i capolavori usciti dalla Scuola e dai laboratori abbelliscono aeroporti, stazioni, alberghi, metropolitane e tanti altri edifici in tutto il mondo.

Cosa vedere a Spilimbergo

Duomo di Spilimbergo
in foto: Duomo di Spilimbergo. Foto di Tiesse

Il borgo di Spilimbergo ha conservato in gran parte il suo assetto medievale e le notevoli opere presenti sono state preservate con una notevole opera di restauro. Nel centro storico da ammirare c'è il bellissimo Duomo di Santa Maria Maggiore che custodisce al suo interno interessanti affreschi risalenti al 300. Si tratta di  uno dei più importanti edifici gotici friulani. Il Castello di Spilimbergo, a picco sulla scarpata del Tagliamento, fu costruito intorno al 1120 e dopo essere stato distrutto da un incendio fu riedificato. Per questo motivo gli edifici che si ammirano oggi non corrispondono alla forma originaria. La Rocca fu fatta erigere dalla famiglia di origine tedesca Spengenberg, signori di Spilimbergo e fedeli all’Impero. L'accesso al Castello avviene tramite un pontile su un fossato che conduce al cortile centrale. Sulla sinistra si trova il Palazzo Tadea, sede municipale, adiacente ad esso c'è il Palazzo Ciriani, ora Furlan ed il Palazzo Troilo. Sulla corte del Castello si affaccia anche l'affascinante Palazzo Dipinto con scenografici affreschi sulla facciata, attribuiti ad Andrea Bellunello e balconcini in pietra. Ad oggi una parte del Castello di Spilimbergo è di proprietà privata ed una parte è di proprietà del Comune.

Nella centrale Piazza Duomo sorge il duecentesco Palazzetto del Daziario, sede dei magistrati e il Palazzo della Loggia. Fra il Duomo e il Castello, quasi nascosta al visitatore, sorge un'antica chiesetta, intitolata a Santa Cecilia. All'interno si possono ammirare affreschi trecenteschi.

Castello di Spilimbergo
in foto: Castello di Spilimbergo. Foto di Tiesse

La visita a Spilimbergo non può essere conclusa senza lasciare spazio ai mosaici. La città, infatti, è conosciuta in tutto il mondo poichè è sede della prestigiosa Scuola Mosaicisti del Friuli, un'istituzione fondata nel 1922, ed ancora oggi attiva. L'ingresso per una visita alla Scuola è libero, ed è possibile osservare i laboratori di mosaico e la ricca galleria di opere.