Veduta di Castelfiorentino
in foto: Veduta di Castelfiorentino. Foto di sailko

La Toscana non è solo Firenze, Pisa e Siena, ma ci sono tante altre località che meritano di essere viste per la loro storia e la loro bellezza. Nella provincia fiorentina, immerso nella Val d'Elsa, si trova il borgo di Castelfiorentino, un luogo incantevole circondato dalle mura medievali e dominato da un Castello.

Cosa vedere nel borgo

Santa Verdiana a Castelfiorentino
in foto: Santa Verdiana, Castelfiorentino. Foto di Sailko

L'importanza del Castello è tale che il paese viene chiamato solo Castello, tralasciando l'altra parte del suo nome. Questa rocca ha delle origini molte antiche e fu costruita lungo la via Francigena, che conduceva i pellegrini dal centro Europa fino a Roma. Nel centro storico sono presenti ancora alcuni resti delle mura che circondavano il forte.

Castelfiorentino ha avuto molta importanza dal punto di vista storico. Il borgo è prima appartenuto ai Cadolingi, poi ai Conti Alberti e successivamente divenne avamposto di Firenze. Castelfiorentino fu il luogo in cui nel 1260 fu firmata la pace tra guelfi e ghibellini, dopo la guerra di Montaperti. Come tutta questa parte d'Italia, successivamente il borgo fu legato alla grande famiglia dei Medici. Dopo un periodo di decadenza, Castelfiorentino, ritornò a fiorire con il Granducato dei Lorena, periodo in cui il borgo divenne Cancelleria e Podesteria.

Durante la visita al borgo si può non ammirare il monumento religioso più importante: il Santuario di Santa Verdiana con il suo museo, che custodisce preziosi tesori d'arte. La Santa rimase in questi luoghi per circa 34 anni in emeritaggio, ricevendo il cibo ed i sacrimenti solo attraverso una piccola fessura. Altri edifici religiosi importanti sono la Chiesa di San Francesco, che testimonia la presenza del santo nella zona nel 1217, la Pieve dei Santi Ippolito e Biagio e la Collegiata dei Santi Lorenzo e Leonardo.

Il centro del borgo è piazza Gramsci, sulla quale si affaccia il Teatro del Popolo, il più antico rimasto in piedi in tutta la Val d'Elsa. Per ammirare fantastiche opere d'arte si può visitare il Centro Culturale Comunale, dove sono custoditi affreschi e alcuni schizzi del pittore fiorentino del rinascimento Benozzo di Lese di Sandro. All'interno del Centro Culturale Comunale è presente anche la Biblioteca Vallesiana.

Castello di Castelfiorentino
in foto: Castello di Castelfiorentino. Foto di sailko

Il Castello di Oliveto risale all'epoca tardo medievale e fu fatto costruire dalla famiglia Pucci. La rocca è caratterizzata da guglie e un'unica torre. All'interno del Castello sono visitabili alcune parti dove si trovano oggetti e arredamenti dell'epoca. Altra costruzione importante di Castelfiorentino è Villa Cambiano, una dimora utilizzata da Cosimo dei Medici, e poi passata alla famiglia dei Cambi.

Tra le manifestazioni più importanti che si tengono nel borgo c'è il Palio di Castelfiorentino, che si svolge alla fine di Giugno. A differenza di quello della vicina Siena, qui non ci sono corse di cavalli, ma diverse manifestazioni sportive. Durante la manifestazione nella città vengono organizzate sfilate di carri e gli abitanti, divisi in contrade, si sfidano in avvincenti gare a tiro alla fune, palla avvelenata, ruzzola e tanti altri.

Altra festa molto importante è quella dedicata a Santa Verdiana che si tiene il giorno della sua morte, il 1 Febbraio. Durante questa ricorrenza tutta la popolazione si riunisce nelle strade del paese per partecipare alla processione e gustare i prodotti tipici del posto.