Tra le città europee da visitare almeno una volta nella vita c'è di certo Cardiff, capitale del Galles e tra le più grandi del Regno Unito. Numerosi i luoghi di interesse sia a livello culturale che paesaggistico che la rendono unica nel suo genere. Ma è lo sport il punto forte di questo luogo: qui, infatti, sorge il Millennium Stadium, vero e proprio tempio per tutti gli appassionati di rugby che ogni anno accorrono numerosi per veder giocare la squadra locale. Ancora, sono da non perdere i suoi castelli medioevali, la cattedrali e i giardini pubblici. Senza dimenticare il divertimento notturno: il centro, ospitando alcune famose università del Paese, pullula di giovani che soprattutto durante il weekend trascorrono le serate in pub e birrerie. Ecco, allora, tutto quello che dovete sapere su Cardiff, da come arrivare alle maggiori attrazioni e alloggi.

Storia di Cardiff.

in foto: Panorama di Cardiff dalla Baia (Wikipedia).

Cardiff è una delle città più importanti del Regno Unito, situata sulla baia di Bristol alla foce del fiume Taff, nel Sud Est del Galles, di cui è la Capitale. Viene spesso soprannominata la "terra dei castelli", per la presenza sul suo territorio di numerosi fortezze di epoca medioevale, costruite nell'undicesimo secolo dagli invasori normanni. La città si è però sviluppata soprattutto nel diciannovesimo secolo con la rivoluzione industriale, grazie all'attività mineraria, perché ricca di giacimenti di carbone, e al suo porto fortemente trafficato, che l'ha resa una delle più moderne d'oltremanica. È caratterizzata da un clima sempre abbastanza mite, mai eccessivamente caldo d'estate, ma rigido durante l'inverno, per cui il periodo dell'anno migliore per una vacanza in questo territorio è nei mesi primaverili. Dall'Italia, è possibile partire con voli diretti e low cost da Roma Fiumicino e Milano Malpensa, altrimenti è necessario arrivare a Londra o a Bristol e da qui arrivare a destinazione con treni a lunga percorrenza o autobus.

Monumenti e attrazioni da non perdere.

Castello di Cardiff e Animal Wall.

Esterno del castello di Cardiff (Wikipedia). in foto: Esterno del castello di Cardiff (Wikipedia).

Tra i monumenti simbolo di Cardiff vi è il famoso castello medioevale, costruito intorno al 1081 dai normanni sui resti di un forte romano. Si caratterizza oggi per una serie di stili architettonici diversi. Uno degli ultimi restauri risale a William Burges, nel diciottesimo secolo, per volere della famiglia Bute. È possibile visitarne gli interni, godersi la vista sulla città da una delle sue finestre e assistere ad una delle famose giostre di cavalieri medioevali. Inoltre, anche i bambini potranno divertirsi a indossare gli abiti di un tempo nello spazio dedicato a questa attività. Il prezzo del biglietto intero di accesso alla struttura costa 12,50 sterline, 9 sterline il ridotto, riservato ai bambini dai 9 ai 16 anni, comprensivo anche di audio guida. È aperto tutti i giorni da marzo a ottobre dalle 09:00 alle 18:00 e da novembre a febbraio dalle 09:00 alle 17:00. Per ulteriori informazioni e prenotazioni potete vistare il sito ufficiale del castello di Cardiff. Vi consigliamo di dare uno sguardo al vicino Animal Wall, situato tra il River Taff e il Castello, che ospita 15 sculture di animali, alcune di queste molto inquietanti.

Castell Coch.

Esterno di Castell Coch (Wikipedia). in foto: Esterno di Castell Coch (Wikipedia).

Un altro dei castelli di questa città da visitare è Castell Coch, progettato da William Burges, lo stesso architetto che provvide al restauro del normanno castello di Cardiff, sulla fine dell'Ottocento e sulle rovine di una fortezza medioevale. Il suo nome significa letteralmente "castello rosso" per via dell'intensa colorazione delle sue mura. Situato su una collina che dà sul villaggio di Tongwynlais è possibile visitarne anche gli interni, sulle cui pareti sono dipinte le fiabe di Esopo. L'ingresso avviene per mezzo di un ponte di legno per il corpo di guardia, difesa a sua volta da una saracinesca di lavoro e da un ponte levatoio. È possibile ammirarne le bellezze tutti i giorni dalle ore 09:30 alle 17:00, al prezzo di 6,50 sterline per gli adulti e di 4,50 sterline per i bambini sotto i 16 anni d'età. I minori di 5 anni entrano gratis. Per saperne di più, visitate il sito ufficiale.

High Street/St Mary Street e Arcade.

Ingresso del Queen Arcade (Wikipedia). in foto: Ingresso del Queen Arcade (Wikipedia).

Visitare Cardiff significa anche camminare per le sue strade ricche di storia e, oggi, di negozi che la rendono particolarmente interessante per gli amanti dello shopping. In particolare, vi consigliamo di percorrere High Street /St Mary Street, che parte dall'ingresso del Castello, attraversa la città tra le facciate colorate di case vittoriane e arriva nel centro. Da non perdere è anche Arcade, una sorta di grande centro commerciale, che vanta sei gallerie ricche di negozi, bar e ristorantini. È molto comoda soprattutto nei mesi invernali, quando è possibile trovare riparo da pioggia e neve. Da segnalare anche la Cathedral Road, una delle strade vittoriane più belle del mondo.

City Hall.

Esterno del municipio di Cardiff (Wikipedia). in foto: Esterno del municipio di Cardiff (Wikipedia).

Situato sempre nei pressi del famoso castello normanno, si trova l'edificio moderno più importante di Cardiff, e cioè il City Hall, in poche parole il Municipio, costruito in stile rinascimentale inglese ed inaugurato nel 1906. Inserito nella cornice del Civic Center, nel Cathays Park, è stato realizzato in pietra bianca di Portland, la stessa utilizzata per l'edificio centrale dell'antica università, che pure si trova nei paraggi. Le statue che lo decorano rappresentano importanti personaggi della storia del Galles, dedicate in particolare a coloro che diedero la vita per il Paese durante la Seconda Guerra Mondiale.

Millennium Stadium.

Panoramica del Millennium Stadium di Cardiff (Getty). in foto: Panoramica del Millennium Stadium di Cardiff (Getty).

Un altro dei fiori all'occhiello della città gallese è il Millennium Stadium, tempio mondiale del rugby. Si tratta di una immensa costruzione, dove in genere si svolgono anche concerti (qui si sono già svolti quelli degli Stones, U2, Paul McCartney, Springsteen e Madonna, solo per citarne alcuni), spettacoli e altri eventi sportivi come la finale di Champions League. Costruito nel 1999, può contenere fino a poco meno di 75mila spettatori. La sua caratteristica è la copertura in acciaio che riesce a chiudere interamente il campo da gioco, misto sintetico e erba naturale, dall'alto. È possibile anche fare dei mini-tour all'interno della struttura: per informazioni su orari e prezzi, che vanno dalle 12,50 sterline alle 9 per i ridotti, e prenotazioni consultate il sito ufficiale del Millennium Stadium. Di fronte lo stadio, la domenica è in programma il famoso mercatino di Cardiff, con prodotti artigianali o naturali, marmellate, forme di pane, cioccolata dai sapori piú insoliti.

Saint John the Baptist Church e Norwegian Church Centre.

Interno della Saint John the Baptist Church (Wikipedia). in foto: Interno della Saint John the Baptist Church (Wikipedia).

Spazio anche al turismo religioso. A Cardiff si segnalano in particolare la Saint John the Baptist Church, in stile gotico, fondata dai monaci benedettini nel lontano 1180 e di cui si possono seguire gli aggiornamenti sulla pagina Facebook ufficiale, e la più moderna Norwegian Church Centre. Quest'ultima, in particolare, è una ex chiesa luterana, eretta da marinai scandinavi che trasportavano legname per le miniere di carbone situate nel Galles del Sud, oggi centro d'arte, con una galleria e una caffetteria.

Bute Park.

Panoramica del Bute Park di Cardiff (Wikipedia). in foto: Panoramica del Bute Park di Cardiff (Wikipedia).

Per chi voglia trascorrere un po' di tempo all'aria aperta e immerso nella natura, non può perdere la visita del Bute Park, che costeggia il Castello e il River Taff. Da qui, è anche possibile prendere un traghetto per fare un giro intorno alla città navigando sul fiume che la circonda oppure fare attività sportiva nella sua palestra all'aperto, compresi bocce e addirittura equitazione. Molti lo indicano come il più grande e bello di tutto il Regno Unito, superando anche quelli di Londra.

Cardiff Bay.

Baia di Cardiff (Wikipedia). in foto: Baia di Cardiff (Wikipedia).

La Baia di Cardiff (Cardiff Bay) non si trova nel centro cittadino, ma dista da qui almeno 5 chilometri ed è facilmente raggiungibile sia con il treno da Queen Street Station che con il battello da Bute Park. In questa zona si trova anche il Parlamento del Galles con il suo edificio dai muri in vetro e dal tetto ondulato, e il Millennium Center, che ospita sette istituzioni culturali del Paese. Se volete fermarvi per una birra o un aperitivo questo è il luogo ideale, dato che tutta l'area è circondata da ristoranti, bar e negozi. Sullo sfondo potete ammirare il Pierhead Building, un edificio la cui realizzazione si deve ancora una volta a William Burges. Inoltre, potrete anche visitare qui Techniquest, una gigantesca esposizione a carattere tecnico-scientifico, con tanto di planetario. Per visitarlo, potete conoscere tutte le informazioni utili collegandovi al sito internet ufficiale della struttura.

Cattedrale di Llandaff

Facciata della Cattedrale di Llandaff (Wikipedia).in foto: Facciata della Cattedrale di Llandaff (Wikipedia).

Da non perdere è anche la Cattedrale di Llandaff, uno dei quartieri periferici di Cardiff. Si tratta di una chiesa anglicana costruita nel 1107 sui resti di una struttura precedente. Otre che ai Santi gallesi Dubrizio, Telio e Odoceo è dedicata anche ai Santi Pietro e Paolo. È famosa per il suo tradizionale coro anglicano, inizialmente composto solo da uomini e ragazzi, ma che a partire dal 2005 è stato aperto anche alle donne.

Musei.

Facciata del National Museum of Wales (Wikipedia). in foto: Facciata del National Museum of Wales (Wikipedia).

Molti anche i musei a Cardiff. Tra questi, famoso è il National Museum of Wales, la cui particolarità è che l'ingresso è completamente gratuito grazie a un finanziamento della Welsh Assembly Government. La struttura accoglie collezioni di archeologia, botanica, arte figurativa e applicata, geologia e zoologia, ma anche opere di alcuni tra i più famosi pittori del mondo, tra cui Monet, Van Gogh, Cezanne e artisti locali. Una parte dell'edificio è condiviso con la Biblioteca Centrale di Cardiff. Per saperne di più, potete consultare il sito ufficiale. Si segnalano anche il Cardiff Story Museum e e il Chapter Arts Centre, entrambi imperdibili per gli appassionati di arte.

Cosa fare a Cardiff: divertimento e vita notturna.

Cardiff è una città che ben coniuga relax, cultura e divertimento, anche e soprattutto per i più giovani, dato che qui si concentrano alcuni dei più famosi college e università del Paese, come la Cardiff University, Cardiff Metropolitan Università, l'Università del Galles, St John's College, St Michael's College di Llandaff e il Royal Welsh College of Music and Drama. Per trascorrere una serata sorseggiando birra o facendo una romantica cena a lume di candela davanti a un panorama mozzafiato sulla città, vi consigliamo di recarvi al Mermaid Quay, a soli 5 minuti dal centro cittadino. Qui troverete panchine su cui prendere il sole, bar, pub e anche un'area riservata ai bambini. Altra visita da non dimenticare se andate a Cardiff è quella alla Doctor Who Experience, in cui potrete fare un vero e proprio viaggio nel tempo, osservando da vicino Dalek, Cybermen e tutti i personaggi preferiti della famosa e omonima serie televisiva. Ne ammirerete il set, i costumi di scena e gli arredi. L'ingresso nella struttura costa 14 sterline per gli adulti e 9,75 per i bambini. Per ulteriori informazioni visitate il sito ufficiale.

Dove mangiare e bere a Cardiff. La tradizione culinaria gallese è molto simile a quella inglese. Spazio a carne, soprattutto d'agnello, panini e birre, ma attenzione anche al pesce, che qui è sempre fresco, servito spesso insieme al porro vegetale, che è stato riconosciuto come verdura nazionale. Molto conosciuti sono anche i "rarebit del Galles", crostini di formaggio preparati solitamente con pan carrè e Cheddar, e il "Tatws Pum Munud", uno stufato a base di pancetta affumicata, brodo, patate ed altre verdure. La maggior parte dei locali dove assaggiare queste eccellenze locali si trovano nella zona della Baia e in quella del Millennium Stadium.

Dove dormire a Cardiff: mappa e prezzi.

A Cardiff, essendo una capitale europea, ci sono molte strutture ricettive per tutte le tasche, dai b&b agli alberghi di lusso ai camping, che pure sono molto utilizzati dai turisti durante le stagioni più calde. Di certo, non è molto economica, come tutto il Galles, ma chi vuole risparmiare potrà fare affidamento su una serie di soluzioni alternative, come gli ostelli e le guest house, con tariffe che vanno dai 20 euro ai 60/70 euro a persona e a notte.

Hotel a Cardiff.

B&B a Cardiff.

Ostelli a Cardiff.

Guest House a Cardiff.