15:11

Dove lasciare il cane quando si va in vacanza: consigli utili

Per chi non ha la possibilità di andare in vacanza in un posto che accetti pure i cani, ci sono le pensioni dove i nostri amici animali potranno essere curati e nutriti da personale esperto.

Dove lasciare il cane quando si va in vacanza: consigli utili.

Il cane resta sempre il migliore amico dell’uomo, ma purtroppo non può seguirlo dappertutto. E anche quando lo fa è sempre sottoposto a limiti e restrizioni: viaggiare col cane in aereo comporta particolari attenzioni e anche viaggiare in treno col cane significa dover fare in modo che la presenza di Fido non disturbi gli altri passeggeri. Non tutti infatti sono amanti degli animali, per questo motivo la loro presenza non è tollerata in molti luoghi pubblici. E tra questi anche le strutture alberghiere, che anzi spesso non accettano nessun tipo di animale, tanto che diventa un problema persino dove lasciare il gatto quando si va in vacanza, nonostante si tratti di creature domestiche e per nulla moleste.

Al contrario i cani fanno sentire di più la loro presenza, in quanto molto più socievoli, attivi e spesso anche ingombranti. Nonostante ciò molte pensioni, case vacanza o bed & breakfast sono attrezzate per ospitare i nostri amici facendo sì che la nostra vacanza non sia un problema per loro. Ma se, ahimè, non alloggeremo in una di queste, dovremmo provvedere a trovare una sistemazione per il cane durante la nostra assenza. E se non possiamo lasciarlo a parenti e amici c’è una sola soluzione: le pensioni per cani. Una sorta di albergo dove personale esperto si prenderà cura del nostro animale al nostro posto.

Attenzione a scegliere la pensione giusta, però. Non tutte sono all’altezza, e spesso sono delle vere e proprie prigioni dove i cani vengono rinchiusi in box stretti per tutto il giorno. Per evitare loro un’esperienza così traumatica dobbiamo assicurarci che le gabbie siano ampie e confortevoli, con uno spazio a parte per i bisogni. Che durante le ore d’aria abbiano spazio libero per correre e giocare. Che vengano nutriti seguendo la stessa dieta alla quale sono abituati a casa. E che ci sia personale veterinario pronto ad assisterli in qualsiasi momento. In ogni caso, sempre meglio lasciare i cani almeno una giornata nella pensione per poi tornarli a prendere, in modo che si abituino al posto prima che il padrone possa lasciarveli per un lungo periodo di tempo.

commenta
STORIE INTERESSANTI
STORIE DEL GIORNO
FANPAGE D'AUTORE
ALTRE STORIE