L'isola di Lipari

I sedimenti di pietra pomice donano il caratteristico colore bianco alle spiagge dell'Isola Bianca.

Una delle mete più note e gettonate del panorama balneare italiano e non solo, l'isola di Lipari offre ai visitatori paesaggi mozzafiato ed un grande numero di bellezze artistiche. La più grande delle Isole Eolie basa la propria economia principalmente sul turismo e sulla pesca. Essendo l'isola delle Eolie col maggior numero di servizi di trasporto via mare, permette ai suoi ospiti di muoversi nell'arcipelago con molta comodità. Il mese di Agosto la popolazione di quest'isola vulcanica supera ampiamente i 12.000 abitanti. Non manca l'intrattenimento, oltre alle splendide spiagge i visitatori possono rifarsi gli occhi al centro storico, costituito dal Castello di Lipari.

Canneto, foto di Emanuele Longo

Mare e spiagge – L'isola bianca, così viene chiamata per la massiccia presenza di pietra pomice, a causa dell'origine vulcanica del terreno, è bagnata dalle acque del Mar Tirreno ed è una delle mete preferite per le vacanze al mare. Partendo dal centro di Lipari, a circa 3 chilometri a Nord, si arriva alla località di Canneto, qui si trova una spiaggia costituita da ghiaia e sabbia, leggermente ciottolosa. Le acque sono turchesi e limpide e lungo tutto il litorale ci sono molte strutture turistiche attrezzate per accogliere i turisti con lettini e ombrelloni o offrire giri in barca. La spiaggia di Praia di Vinci si trova nella zona più a Sud dell’isola e vanta un mare cristallino, con una spiaggia sabbiosa ricca di insenature. La zona Nord è costituita dalla Spiaggia Bianca, che deve il suo nome agli insediamenti di pietra pomice che ne colorano di bianco il fondo marino. Il paese di Acquacalda si estende lungo la omonima spiaggia, percorsa dal pontile in ferro che ne sovrasta la stretta spiaggia.

Lipari Vallemuria

Vallemuria, foto di Emanuele Longo

Cosa vedere – I due porti di Marina Corta e Sotto Monastero sono vicini alle due chiese delle Anime del Purgatorio di Sant’Antonio. Il centro storico di Lipari è il Castello, costruito secondo i dettami medievali, su un’altura che sovrasta sul mare. L’acropoli greca è divisa secondo lo schema di decumani e cardini ed è circondata dalle alte mura. Nella zona Nord della città è presente la Cattedrale normanna del 1084, completamente restaurata nel ‘600. Il Castello ospita negli ambienti del palazzo arcivescovile il Museo archeologico regionale eoliano Luigi Bernabò Brea, dove è raccolta tutta la storia dell’arcipelago eolico, dalle sue origini. Alcune sezioni dedicate del museo raccontano la storia vulcanica dell’isola. Uscendo dalle mura urbane si trovano gli scavi archeologici di Contrada Diana, qui è stato rinvenuto interamente un villaggio di età neolitica ed una necropoli greco-romana.

Lipari

Lipari, foto di Emanuele Longo

Divertimento – Il punto centrale delle Isole Eolie si anima in particolar modo durante il mese di Agosto. Il 24 Agosto si tengono i festeggiamenti di San Bartolo, il centro città si anima con spettacoli ed intrattenimento di ogni genere. I fulcri della vita notturna sono Marina Corta ed il Corso, dove l'ampia presenza di bar e locali offrono intrattenimento ai visitatori di ogni età. Il servizio navetta per tutta l'isola è attivo fino alla mezzanotte e permette di accedere facilmente alle discoteche Turmalin e Sealight. Durante la stagione estiva l'isola è ampiamente popolata dai giovani turisti che affollano le strade passeggiando lungo le coste del centro del paese di Canneto.

Come arrivare – L’isola di Lipari offre numerose forme di accesso via mare, con aliscafi e traghetti. Le compagnie principali di trasporto sono la N.G.I., la Siremar e la SNAV. Le navi partono dai porti di Milazzo, Messina, Reggio Calabria, Palermo e Napoli. Se si desidera visitare l'isola per trascorrervi una sola giornata, c'è la possibilità di effettuare una mini crociera che, partendo da Tropea, passa per Capo Vaticano, raggiunge Lipari e le Isole Eolie, per poi rientrare a Tropea la sera. Per raggiungere l’isola utilizzando la ferrovia si può optare per il traghetto che parte vicino alla stazione di Milazzo. Se si arriva da lontano si può arrivare via aereo ai vicini porti di Catania, Palermo e Reggio Calabria.