città delle scienze Valencia.
in foto: città delle scienze Valencia. Foto di papagnoc

Valencia è una delle città più belle della Spagna. Il suo mare straordinario e il fascino dell'arte e delle tradizioni la rendono un luogo speciale da visitare in qualsiasi periodo dell'anno. L'atmosfera che si respira nella città spagnola è unica al mondo, migliaia di persone animano le strade ed i locali fino all'alba ed ogni angolo è una sorpresa da scoprire. Le attrazioni che la rendono speciale sono davvero tante, a partire dalla splendida Città delle Arti e della Scienza, fino alle distese lunghissime di sabbia dorata.

Ecco 8 motivi che vi convinceranno a visitare questa città spagnola.

1. La Città della Scienza e l'Oceanografico

La Città della Scienza e l'Oceanografico
in foto: La Città della Scienza e l’Oceanografico. Foto di Irene Grassi

Lo skyline più famoso di Valencia è formato dalla futuristica costruzione della Città delle Arti e della Scienza. Un vero gioiello dell'architettura, realizzato da Santiago Calatrava. Entrando nella costruzione sembra di essere improvvisamente trasportati nel futuro. La struttura è formata da cinque diverse sedi espositive: l'Oceanografic, l'Umbracle, il Palazzo delle Arti, l'Hemisferic e il Museo della Scienza. Quest'ultima assomiglia ad un enorme dinosauro ed è un fantastico mondo dove provare esperimenti e fare piccole e grandi scoperte. L'Oceanografico è l'acquario più grande d'Europa, dove sono presenti circa 500 specie e più di 45.000 esemplari.

2. Le fantastiche spiagge di Valencia

Malvarrosa Beach di Valencia
in foto: Malvarrosa Beach, Valencia. Foto di Mihael Grmek

Le spiagge di Valencia sono una vera ricchezza. Alcune sono immense, mentre altre nascoste e selvagge. Le tre spiagge principali di Valencia sono caratterizzate da chilometri di sabbia fine e dorata. Parliamo della spiaggia Las Arenas, la spiaggia La Malvarrosa e la spiaggia La Patacona. Per chi ama le spiagge più tranquille e selvagge c'è la zona del Parco dell'Albufera, con la Playa del Pinedo, El Saler, La Devesa, Recatí y La Garrofera.

3. I momunenti della città

Centro di Valencia
in foto: Centro di Valencia. Foto di Themil

Ogni angolo della città di Valencia custodisce qualcosa di interessante da ammirare. Tra i monumenti che lasciano il segno durante una visita a Valencia c'è la Cattedrale, situata in Plaza de Reina. Questo luogo è molto suggestivo, anche perchè si dice che custodisca il Santo Graal. Altra piazza importante di Valencia è piazza de la Virgen, che di sera diventa il regno degli skaters. Tra le piazze più antiche si potrà visitare Plaza de la Almoina, dove si trovano dei resti archeologici di epoca romana. Affascinate è  anche Plaza del Toros, dove si tengono le corride e la cui forma ricorda quella del Colosseo.

A Valencia non può mancare la visita al Mercato della Seta, dichiarato Patrimonio dell’Umanità. Una costruzione imponente conosciuta come la Lonja che significa logia. Gli antichi mercanti usavano, infatti, radunarsi sotto i portici delle chiese e di edifici per contarttatre i loro affari. Questo luogo oggi è sede dell’Accademia Culturale della città.

4. La movida notturna

Barrio del Carmen Valencia
in foto: Barrio del Carmen Valencia. Foto di Jorge Franganillo

Tutte le sere a Valencia è una festa. I locali sono sempre pieni di persone che amano divertirsi fino all'albba. La zona più importanate della movida è il Barrio del Carmen. Durante il giorno questo quartiere è un tranquillo luogo dove passeggiare, ma arrivata la sera iniziano ad aprire le discoteche e i locali, che accompagnano i giovani fino alle prime luci del mattino. Durante l'estate anche la spiaggia della Malvarrosa diventa il luogo ideale per trascorrere serate in allegria.

5. La città dove è nata la paella

Paella
in foto: Paella. Foto di Jan Harenburg

La paella, la specialità spagnola più famosa al mondo, è nata proprio a Valencia. Infatti, si può dire che la paella che si mangia a Valencia è diversa da tutte le altre. Oltre alla paella ed alle squisite tapas, a Valencia si deve assaggiare l'Agua di Valencia, un cocktail prepatrato con cava, che sarebbe il nostro prosecco, succo di arancia, gin, vodka e zucchero.

6. Il verde sotto la città

Giardini del Turia
in foto: Giardini del turia. Foto di José Luis Filpo Cabana

Intorno al centro storico, anzi sotto la città, si apre un'oasi di relax e natura. Sono i giardini del Turia, lunghi più di 10 chilometri che arrivano dal Parco Naturale della Playa del Saler fino alla città di Ribarroja. Il parco è stat costruito su un vecchio canale, che ospitava l'antic corso di un fiume. Dopo l'ultima inondazione i cittadini e le autorità hanno deciso di deviare il corso del fiume e creare questa bellissima oasi verde.

7. Las fallas de Valencia

Las Fallas
in foto: Las Fallas. Foto di chusa8

Valencia è una città molto viva, ricca di feste ed eventi. Ma la festa per eccellenza di Valencia sono le Fallas, che si celebrano dal 15 al 19 marzo di ogni anno. Le Fallas sono grandi monumenti di cartapesta che possono raggiungere anche i venti metri di altezza. Il festival de Las Fallas è diventato ancor più speciale dopo il riconoscimento come Patrimonio culturale immateriale dell'Umanità, avvenuto nel 2018. Le Fallas rappresentano delle figure satiriche che richiamano temi di attualità sociale e politica. Il primo giorno della festa queste costruzioni vengono innalzatw con la celebrazione della plantà. Il 18 marzo, si tiene il Nit de Foc, la notte del fuoco. Il culmine di queste celebrazioni ha luogo il 19 marzo, festa di San Giuseppe, con la cremà, momento in cui las Fallas prendono fuoco. La costruzione di questi monumenti di cartapesta ha anche una forte componente religiosa, infatti, ogni anno vengono portate in processione fino alla Plaza de la Virgen.

8. La vivacità del Mercato Central

Mercado Central
in foto: Mercado Central. Foto di Diego Delso

Una struttura d'acciaio piena di vetrate colorate è la sede del Mercato Centrale. Tutti i giorni è un vero spettacolo di colori tra banchi ricchi di frutta, verdura e cibi freschi. Oltre a questo vivace mercato vale la pena di visitare anche il Mercado gastronomico Colon, dall’architettura in stile Gaudì.