Un vento contrario troppo forte ed un carico eccessivo, perciò meglio lasciare a terra qualcuno per poter affrontare i pericoli del decollo più tranquillamente. E' successo su un volo easyjet in partenza dall'aeroporto di Southend di Londra e diretto verso Malaga. Il capitano del velivolo ha chiesto se ci fossero dieci volontari disposti a scendere dall'Airbus, intascare 250 sterline di risarcimento e prendere il volo successivo per la stessa meta. Alla base della strana richiesta, i pericoli per il decollo dovuti al vento forte e al peso del trasporto. Dieci passeggeri si sono offerti di ritardare il proprio viaggio, ma, come ha spiegato Nick Pisa attraverso il The Sun on Sunday, "il più grande punto interrogativo è che sia stato chiesto a dieci persone di scendere, ma alcune erano grasse, altre magre, alcune con i bagagli, altre senza. Ben poche persone avevano alzato la mano ed easyjet ne ha selezionato pochi a caso. Come possono essere sicuri con questo che l'aereo avesse raggiunto il peso giusto? Non è molto rassicurante".

Easyjet si è scusata con i passeggeri e ha spiegato che la richiesta e la realizzazione della misura di emergenza sono state eseguite nel pieno rispetto della normativa UE. Non è del resto la prima volta che una simile richiesta viene rivolta ai passeggeri, talvolta in forme ben più cogenti. Nel dicembre del 2010 decine di passeggeri dello stesso vettore vennero invitati a scendere, pena l'arresto da parte delle forze di polizia in caso di rifiuto. Il volo era quello da Birmingham a Ginevra e 37 passeggeri furono costretti a scendere, anche quelli meno collaborativi a cui venne notificata la presenza nel terminal di tre agenti pronti ad eseguire l'arresto.