Amburgo
in foto: Amburgo. Foto di Karsten Planz

La Germania è una nazione affasciante e nasconde qualche angolo ancora poco conosciuto. In questa giuida vi parleremo di Amburgo, una città al centro di un cambiamento epocale che la sta ttasformando in una forte destinazione turistica. Oggi esistono dei voli low cost che collegano l'Italia alla città tedesca con 2 ore di viaggio.

Amburgo è la seconda città della Germania e il porto tedesco più grande. Infatti, è proprio l'acqua l'elemento principale della città, tra ponti e canali si può visitare il centro storico e poi la città nuova che si è sviluppata soprattutto dopo l'incendio del 1842.

Cosa vedere ad Amburgo

Alsterarkaden, Amburgo
in foto: Alsterarkaden, Amburgo. Foto di Michael Bliefert

Per scoprire la vera essenza della città, la prima cosa da visitare e la parte del porto, dove si susseguono i magazzini e la Hafencity. I primi sono un patrimonio di archeologia industriale, riqualificati che oggi ospitano musei e mostre temporanee. La Hafencity è la "città del Futuro", un ampio spazio riqualificato, che rappresenta un grande vanto per la città e un esempio per le atre amministrazioni. Una vera rivoluzione urbana che comprende abitazioni, negozi, ristoranti e piccole gallerie, ma anche palazzi originali, piste ciclabili e aree da condividere. Un pezzzo forte dell'Hafencity è il Miniature Wunderland, qui troverete in scala 1:87 la città di Amburgo e altre cittadine tedesche, le Alpi, la Svizzera, l’America, la Scandinavia. In questo quartiere si trova anceh un'altra opera incredibile: l'Elbphilharmonie, una delle più belle sale concerti del mondo, la cui costruzione è stata terminata nel 2016 e l'inaugurazione avvenuta nel gennaio 2017 dopo dieci anni di lavori. La sua forma è simile a quella di una nave pronta a salpare.

L'acqua è l'elemento principale della città di Amburgo che deve gran parte della sua storia e della sua economia al commercio marittimo mondiale. Le strade del centro sono molto eleganti con tanti negozi, aree verdi e corsi d'acqua che attraversano la città. Amburgo è attraversata da tre fiumi, l'Elba, l'Alster e il Bille. Questi corsi d'acqua formano tantissimi canali sovrastati da ponti, circa 2500. Tra le aree verdi, le più celebri di Amburgo sono lo Stadtpark e il Planten un Blomen.

Uno dei monumenti più importanti di Amburgo è il suo municipio espressione del passato potente. L'edificio ospita ben 646 sale. Da ammirare anche il Museo d'arte, la Kunsthalle, dove sono esposti grandi capolavori dell'arte europea dal Medioevo ad oggi. Altro simbolo di Amburgo è la Chiesa di San Michele; l'edificio religioso non è solamente una chiesa, ma anche un punto di riferimento della città che si trova nel centro storico, con la sua torre dalla quale si ammira un paesaggio mozzafiato.

Amburgo è salita alla ribalta come destinazione turistica anche grazie alla sua movimentata vita notturna. I quartieri della movida per eccellenza sono St. Pauli e  Sternschanze. Quest'ultimo ospita tantissimi locali amata da giovani e non solo, l'atmosfera è piuttosto bohémien. L'altro quariere della movida è St. Pauli, che ha una storia molto lunga, infatti, era frequentato dai marinai in vacanza. Il quartiere ospita la Reeperbahn, conosciuta come "il miglio più peccaminoso della Germania", insieme alla Große Freiheit, il cuore del quartiere a luci rosse.

I voli dall'Italia per Amburgo

Tra i canali di Amburgo
in foto: Tra i canali di Amburgo. Foto di Hans Permana

Per raggiungere Amburgo dall'Italia esistno tanti voli diretti low cost. Da Venezia e Napoli si può prendere Easyjet, mentre da Bergamo Ryanair. Lufthansa copre la tratta dai principali scali italiani, ma ottime offerte si trovano anche sulla compagnia Eurowings.