Bassano del Grappa.
in foto: Bassano del Grappa. Foto da Wikipedia

Bassano del Grappa è un centro veneto medievale ideale per chi ama la montagna e soprattutto i suoi sapori. La tradizione gastronomica di questa zona, infatti, è conosciuta in tutto il mondo, insieme alle ceramiche ed all'artigianato.

Cosa vedere a Bassano del Grappa

Bassano e il Brenta
in foto: Bassano e il Brenta. Foto da Wikipedia

Uno dei luoghi più famosi di Bassano del Grappa è il Ponte Vecchio, conosciuto anche come Ponte degli Alpini, che al momento è in ristrutturazione. Il Ponte si trova nel punto in cui il fiume Brenta si restringe. Questo ponte è stato protagonista di vaie ed importanti vicende storiche. L'antico ponte di legno fu danneggiato da varie inondazioni del fiume e per questo oggetto di una moltitudine di ricostruzioni, fino ad arrivare ad una struttura tecnicamente resistente ed all'avanguardia. Una delle vicende storiche più importanti legate al ponte riguarda la difesta della città sul finire della Seconda Guerra Mondiale, nel 1945. I partigiani con l'intendo di difendere Bassano del Grappa fecero esplodere il ponte, che venne poi ricostruito per volontà degli Alpini e nuovamnente inaugurato nel 1948.

Lungo il ponte si può fare una piacevole passeggiata costeggiando ville bellissime, come la Villa Angarano Bianchi Michiel, inserita tra le residenze palladiane patrimonio dell’Unesco. All’ingresso del Ponte un'altra attrazione importante è la Grapperia Nardini, che oltre alle grappe classiche propone altre specialità della zona come la "tagliadella" un liquore tipico. Restando in tema di grappe, una visita al Museo delle distillerie Poli, è un ottimo spunto per scoprire tutti i segreti sulla produzione di questo prodotto.

Inoltrandoci nel borgo di Bassano del Grappa, il fulcro della vita sociale è la piazza, intorno alla quale si possono ammirare importanti edifici come il Palazzo del Monte della Pietà e la casa Dal Corno Bonato, la cui facciata è arricchita da bellissimi affreschi di Jacopo Da Ponte detto il Bassano. Proseguendo nel tour del centro si arriva al Castello degli Ezzelini e al Duomo di Santa Maria in Colle. Tra glie altri luoghi religiosi interessanti segnaliamo la chiesa di San Giovanni in stile neoclassico situata in Piazza della Libertà e la chiesa di San Francesco. Un simbolo del centro storico di Bssano del Grappa è la Torre civica, una struttura che risale al XIII secolo. Degno di visita il Tempio Votivo dei Caduti in stile neo gotico, luogo destinato dopo la Grande Guerra ad Ossario dei Caduti del Grappa.

Oltre ai monumenti Bassano del Grappa possiede una vera isola verde all'interno del centro storico, i Giardini Parolini. Questo complesso fu ideato nel 1805 da Alberto Parolini per raccogliere diverse specie di piante provenienti da tutto il mondo.

Altro punto d'interesse di Bassano del Grappa è il Museo Hemingway e della Grande Guerra. Il nome del Museo è dovuto al fatto che una sezione della Croce Rossa di Bassano vantava tra i volontari proprio Hemingway. Il Museo è composto da cinque sale espositive dove vengono ripercorse varie fasi della guerra mondiale. Inoltre in una sala è esposta la collezione Hemingway. Anche il Museo degli Aplini di Bassano merita una visita.

La grappa di Bassano

Bicchiere di Grappa
in foto: Grappa. Foto di Carsten Tolkmit

Il nome del paese lascia intendere che il suo prodotto tipico è appunto la grappa. Un'istituzione di Bassano è la grapperia Nardini, situata nei pressi del Ponte, è la più antica distilleria italiana. Oltre alle classiche grappe, è da provare la Tagliatella, un liquore tipico di Bassano a base di grappa. Come già accenato in precendenza a Bassano è presente anche il Museo della Grappa Poli, situato in un edificio storico.