14 Settembre 2015
17:45

Beve alcol in volo, viaggio di ritorno negato per turista scozzese

Rimbalzi di accuse tra la compagnia aerea Jet2 e una viaggiatrice, accusata di reazioni aggressive dopo essere stata sorpresa a bere vodka in volo.
A cura di Angela Patrono
Foto di <a href="https://commons.wikimedia.org/wiki/File:Jet2_B757–200_G–LSAD_Lanzarote_12–2009.jpg" target="_blank" rel="nofollow">Wikipedia</a>
Foto di Wikipedia

Avventura da dimenticare per Xanthia Morrison, maestra d'asilo scozzese in vacanza a Creta. La donna, 34 anni, è stata sorpresa a bere vodka durante il volo di andata ed è rimasta bloccata sull'isola greca dopo che la compagnia low cost Jet2 le ha proibito il viaggio di ritorno. Lo staff della linea aerea sostiene di aver preso la decisione in seguito alla sua presunta reazione aggressiva dopo il divieto di consumare alcolici a bordo. Tuttavia Xanthia smentisce ogni insinuazione e ha accusato la compagnia britannica di calunnia. Ma come sono andate davvero le cose?

Xanthia si trovava insieme a un'amica su un volo in partenza da Glasgow e diretto a Creta, dove avrebbe partecipato a un matrimonio. Le due avevano comprato degli alcolici da un duty free e avevano iniziato a bere a bordo. Subito riprese da un membro dello staff, le amiche hanno restituito le bevande. Le ragazze si sono giustificate spiegando di non essere a conoscenza del divieto di bere alcool in aereo. Come racconta Xanthia,

Quando un membro dello staff ci ha spiegato che non potevamo consumare alcool a bordo, abbiamo affermato di non conoscere le regole, ci siamo scusate e abbiamo consegnato la bottiglia. Non c'è stato nessun comportamento aggressivo.

In seguito una hostess avrebbe consegnato loro una lettera dal tono minaccioso, intimando alle due amiche di comunicare i dati del passaporto altrimenti avrebbe chiamato la polizia. Le ragazze hanno trasmesso i loro dettagli personali a un'altra hostess, la quale ha assicurato loro di non preoccuparsi perché avrebbero viaggiato con Jet2 anche al ritorno. Le due hanno registrato l'intera conversazione al cellulare.

Ma la doccia fredda era in arrivo. Mentre era ormai in vacanza a Creta, Xanthia ha ricevuto una telefonata da Jet2. Secondo la compagnia, lei e la sua amica non potevano salire sul volo diretto a Glasgow a causa del loro comportamento aggressivo. La donna ha dovuto così acquistare un altro costoso biglietto di ritorno ed è rimasta al verde. Intanto, in un comunicato, un portavoce di Jet2 ha precisato che la compagnia adotta politiche di tolleranza zero nei confronti di un atteggiamento aggressivo come quello tenuto dalle due ragazze. Difficile stabilire chi sia nel giusto in questa intricata vicenda. Si attendono ulteriori sviluppi.

L'aereo è deserto: turista fa l'esperienza di un volo "privato"
L'aereo è deserto: turista fa l'esperienza di un volo "privato"
Nasce il volo low cost per gli Usa: 250 euro andata e ritorno
Nasce il volo low cost per gli Usa: 250 euro andata e ritorno
In volo intorno al mondo: l'aereo da record viaggia a energia solare
In volo intorno al mondo: l'aereo da record viaggia a energia solare
1.302 di Scienze Fanpage
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni