Nella mia valigia si dibattono due anime contrapposte: quella dell’esploratrice e quella della contemplatrice, un conflitto tuttora irrisolto. Ma a me sta bene così. Da un lato adoro le città d’arte rinascimentali come Firenze, dall’altro mi incantano i luoghi selvaggi e sconfinati, il contatto con la natura, la scoperta della flora e fauna locale: non per niente tra i miei viaggi nel cassetto figurano l’Australia e il Canada. Ho visitato e amato grandi città europee come Londra, Dublino, Edimburgo, Parigi e Barcellona, ma mi resterà sempre nel cuore il viaggio nella splendida Grecia, in particolare Delfi, sul monte Parnaso, dove ho percorso le tracce degli antichi pellegrini che attendevano un responso dall’oracolo… un’esperienza indimenticabile.
Chamarel, la terra dei sette colori: la magia di un luogo unico al mondo
Cosa vedere a Belluno, elegante città veneta a misura d’uomo
Cosa vedere a Maratea: le spiagge più belle
Castello Piccolomini di Celano: una dimora storica in Abruzzo
Grotte di Stiffe, una magica avventura tra le stalattiti
9 romantici castelli dove dormire in Europa
San Miniato al Monte: i tesori di una chiesa millenaria
Guasti, Michelucci e il Monumento ai Tre Carabinieri: la mostra a Fiesole
Gelato Festival 2019: le tappe del tour più goloso del mondo
Vitorchiano, l’incanto di un piccolo borgo sulla roccia