Nella mia valigia si dibattono due anime contrapposte: quella dell’esploratrice e quella della contemplatrice, un conflitto tuttora irrisolto. Ma a me sta bene così. Da un lato adoro le città d’arte rinascimentali come Firenze, dall’altro mi incantano i luoghi selvaggi e sconfinati, il contatto con la natura, la scoperta della flora e fauna locale: non per niente tra i miei viaggi nel cassetto figurano l’Australia e il Canada. Ho visitato e amato grandi città europee come Londra, Dublino, Edimburgo, Parigi e Barcellona, ma mi resterà sempre nel cuore il viaggio nella splendida Grecia, in particolare Delfi, sul monte Parnaso, dove ho percorso le tracce degli antichi pellegrini che attendevano un responso dall’oracolo… un’esperienza indimenticabile.
Königssee, il lago verde smeraldo in Baviera
Portopalo di Capo Passero: la magia dell’incontro tra due mari
Basilica di San Piero a Grado, un tesoro da scoprire
Le meraviglie di Albi, città francese ricca di storia
Cosa vedere a Stettino: viaggio nell’affascinante città polacca
Lo spettacolo di Las Lajas, la chiesa sospesa sull’abisso
Gioielli francesi: Abbeville e la Collegiata di San Vulfranno
Anzy-le-Duc e la sua chiesa medievale: il fascino del passato
Semur-en-Brionnais, un gioiello medievale da scoprire
Cosa vedere ad Anzio: mare, natura e archeologia