Sala dei Giganti (Riesensaal) nel Castello di Ehremburg – Foto Wikipedia
in foto: Sala dei Giganti (Riesensaal) nel Castello di Ehremburg – Foto Wikipedia

Lungo le rive del fiume Itz, in un magnifico scenario collinare, sorge la città di Coburgo. Siamo nella Baviera settentrionale, una terra legata alla dinastia dei Sassonia-Coburgo e Gotha. Si tratta di una delle famiglie più blasonate d'Europa che annovera tra i suoi membri il principe Alberto (1819-1861), consorte della Regina Vittoria.

Fortezza di Coburgo – Foto Wikipedia
in foto: Fortezza di Coburgo – Foto Wikipedia

Ma Coburgo è nota anche per aver ospitato un altro illustre personaggio: si tratta di Martin Lutero, che nel 1530 alloggiò nella Veste, la Fortezza di Coburgo. Iniziato nel 1225, il possente monumento domina la città dall'alto di una collina. Al suo interno si conserva la camera di Lutero con il celebre ritratto del fondatore della riforma protestante, capolavoro di Lucas Cranach il Vecchio. Da vedere anche il Palazzo della Duchessa, con una raccolta di slitte e carrozze. Dal 1938 la Fortezza ospita il Museo nazionale di Coburgo, dove si trovano collezioni di mobili rinascimentali, vetri veneziani, ceramiche, porcellane, argenti, arazzi, incisioni di Dürer, dipinti di Lucas Cranach il Vecchio e altri pittori tedeschi.

Fortezza di Coburgo – Foto Wikipedia
in foto: Fortezza di Coburgo – Foto Wikipedia

Nella Schlossplatz sorge il Castello di Ehrenburg, antica residenza dei Duchi di Coburgo. La costruzione iniziò nel 1543, ma ebbe una gestazione lunga e travagliata, che si estese sotto il governo di tre sovrani. La Sala dei Giganti (Riesensaal) è la più sontuosa in assoluto, con la sua scenografica decorazione barocca. Da vedere anche la Cappella, la Grossgalerie con i ritratti dei componenti della famiglia, gli appartamenti della Duchessa, realizzati nel XIX secolo con richiami all'antica Etruria, e gli splendidi giardini.

Particolare del Castello di Ehrenburg – Foto Wikipedia
in foto: Particolare del Castello di Ehrenburg – Foto Wikipedia

Tra gli edifici di culto a Coburgo spicca la Chiesa di San Maurizio realizzata a partire dal 1330, secondo gli stilemi dell'architettura gotica, su una precedente basilica romanica del XII secolo. Al suo interno conserva lo splendido monumento funebre dei duchi di Coburgo, uno degli apici della scultura tedesca nel XVI secolo. L'opera venne infatti realizzata fra il 1595 e il 1598 da Nikolaus Bergner. Alta ben 12 metri, è in alabastro dipinto con statue e rilievi. Da vedere anche il Casimirium, un edificio rinascimentale del 1598. A 5 km dal centro si trova il meraviglioso Santuario dei Quattordici Santi, capolavoro dell'architettura tardo-barocca e rococò. Alcune curiosità: Coburgo ospita il Festival internazionale della samba, che attira ogni anno 200.000 visitatori; in città si tiene inoltre la festa del tiro a piattello, tradizione dal 1444.

Santuario dei Quattordici Santi – Foto Wikipedia
in foto: Santuario dei Quattordici Santi – Foto Wikipedia