Cappella Sistina – Foto Wikimedia Commons
in foto: Cappella Sistina – Foto Wikimedia Commons

Come tutti sappiamo, il Governo ha adottato misure restrittive per evitare la diffusione del coronavirus: tra queste c'è la chiusura di tutti i luoghi della cultura come teatri, cinema, biblioteche e musei. Per tutelare la salute dei visitatori, musei frequentatissimi come gli Uffizi o la Pinacoteca di Brera hanno dovuto serrare le loro porte al pubblico. Tuttavia, le istituzioni offrono soluzioni alternative per continuare ad ammirare la bellezza dei capolavori artistici senza muoversi dalla propria abitazione. Diversi sono i musei che propongono visite virtuali, consentendo il contatto con le opere attraverso il web, nel segno dell'ormai celebre hashtag #iorestoacasa.

Per quanto riguarda i musei di Roma, ad esempio, è possibile fare una bella passeggiata virtuale tra le testimonianze di un antico passato e i capolavori del Rinascimento. I Musei Capitolini consentono un tour virtuale dal Cortile al Palazzo dei Conservatori, dal tempio di Giove Capitolino all'Esedra di Marco Aurelio la Galleria Lapidaria e il Tabularium. I Musei Vaticani, con la loro collezione di opere d'arte volute dai papi, offrono sette tour virtuali, dalla Cappella Sistina al Museo Pio Clementino, dal Museo Chiaramonti al Braccio Nuovo, dalle Stanze di Raffaello alla Cappella Niccolina, fino alla Sala dei Chiaroscuri. Aperta a tutti i viaggiatori del web anche l'Ara Pacis.

Naturalmente, i social media sono in prima linea nel diffondere arte e cultura. La pagina Twitter dei Musei di Venezia offre numerosi contenuti aggiornati sulle collezioni artistiche della Serenissima. La Galleria degli Uffizi ha lanciato la campagna social #UffiziDecameron: il riferimento è all'opera di Giovanni Boccaccio, in cui dieci giovani si rifugiano in una villa sui colli sopra Firenze per sfuggire alla peste nera. In questo modo anche l'arte condivisa sui canali social si propone di "evitare ogni contagio, tranne quello della bellezza". La nuova pagina Facebook delle Gallerie degli Uffizi offre tante immagini, video e tour virtuali per scoprire opere, storie e personaggi del museo fiorentino, oltre ai capolavori custoditi in Palazzo Pitti e nel Giardino di BoboliParticolare attenzione è riservata a Raffaello in occasione del quinto centenario della morte. Con il suo hashtag #LaCulturaCura, la pagina Facebook del Museo Egizio di Torino ha attivato un tour virtuale in compagnia del direttore Christian Greco che guida i visitatori telematici alla scoperta dei tesori archeologici della collezione. Palazzo Bentivoglio, a Bologna, usa il suo canale Instagram per condividere ogni giorno un'opera dell'artista Sissi; la mostra "Vestimenti" diventa quindi un diario virtuale dove la stessa artista presenterà un'opera al giorno fino al 19 aprile, data in cui l'esposizione si sarebbe conclusa.

Non mancano le visite virtuali di grandi musei internazionali come il Louvre di Parigi, il British Museum e la National Gallery di Londra. Anche il Dalì Theatre Museum a Figueres, città natale dell'artista, propone un suggestivo virtual tour. Tra i più importanti musei americani da visitare online, spicca il Guggenheim Museum di New York.

10 musei visitabili stando a casa

  1. Pinacoteca di Brera – Milano
  2. Galleria degli Uffizi – Firenze
  3. Musei Vaticani – Roma
  4. Museo Archeologico – Atene
  5. Prado – Madrid
  6. Louvre – Parigi
  7. British Museum – Londra
  8. Metropolitan Museum – New York
  9. National Gallery of art – Washington
  10. Hermitage – San Pietroburgo