Scalinata di Santa Maria del Monte, Caltagirone
in foto: Scalinata di Santa Maria del Monte, Caltagirone. Foto di Gmelfi

La Sicilia da sempre è una delle mete più amate per le vacanze, soprattutto in estate: il mare stupendo e le città sono un vero tesoro da esplorare. Nella zona sud orientale dell'isola splende la Val Noto, uno dei più vasti siti al mondo Patrimonio dell’Umanità Unesco, è un'insieme di perle che rappresentano una delle più belle espressioni dell'arte e dell'architettura italiana. Una di queste è Caltagirone, in provincia di Catania, la città famosa soprattutto per la ceramica, ma anche per i suoi incantevoli edifici. La città sorge su una collina a 608 metri sul livello del mare.

Le bellezze di Caltagirone

Chiesa di San Francesco d'Assisi, Caltagirone
in foto: Chiesa di San Francesco, Caltagirone. Foto di macslacky

Caltagirone, grazie alla sua posizione panoramica, arroccata su tre diverse colline, vanta delle splendide vedute sulla valle sottostante. Le alture sono collegate da un ponte seicentesco, tutto decorato in ceramica. Il centro storico è caratterizzato per lo stile architettonico barocco ma anche e soprattutto per le sue ceramiche. L'emblema supremo di questo materiale è l'impressionante scalinata di Santa Maria del Monte, detta "La Matrice", che da Piazza del Municipio conduce fino alla chiesa di Santa Maria del Monte. Questa scala collega la parte nuova di Caltagirone, situata in alto, a quella più antica. E' stata costruita nel 1606 con 142 scalini ed è ormai il simbolo per eccellenza di Caltagirone. La scalinata di Santa Maria del Monte, oltre ad essere un collegamento importante è anche un vero e proprio gioiello, ogni gradino è ricoperto da mattonelle decorate. Inoltre ogni anno la scala prende vita, infatti, il 24 ed 25 luglio la scalinata viene decorata con luci che danno forma a un disegno sempre diverso. Durante queste serate tutta la città si spegne dando risalto alla scala illuminata. Un altro evento legato alla scala di Santa Maria del Monte, è l'infiorata, ed è così che ogni privamenra la scala viene adornata con piantine e fiori, che si intrecciano ai colori della ceramica creando uno spettacolo bellissimo.

Sempre legato alla ceramica è il Museo regionale, situato nei giardini Vittorio Emanuele. Un percorso sulla storia di questo materiale, passando per i Greci, i Romani e le preziose maioliche rinascomentali, fino ad arrivare ai tempi moderni.

Al centro di Caltagirone fa bella mostra di se la chiesa di San Giuliano, che divenne anche cattedrale nel 1816. Questo edificio religioso ha una lunga e travagliata storia. E' stata oggetto di varie distruzioni a causa dei terremoti ed è stata più volte ricostruita. La chiesa è maestosa, con un alto campanile ed una bellissima cupola color turchese, abbellita con strisce dorate. Tra gli altri edifici religiosi ricordiamo la Chiesa di S. Pietro, dal ricco portale bronzeo e dalla facciata gotica, e la Chiesa di san Francesco di Paola, al cui interno sono custodite tele del Vaccaro.

Molto interessante anche il Museo dei presepi, , che vanta una collezione di oltre mille pezzi dal Settecento ad oggi. Sono rappresentati anche angoli della città arricchiti da pastori.