Rocca di Castelnuovo della Garfagnana
in foto: Rocca di Castelnuovo della Garfagnana. Foto di Hpschaefer

Nelle vicinanze di Lucca si trova la bellissima zona Toscana della Garfagnana, situata tra le Alpi Apuane e la Versilia. Una distesa di verde, tra le montagne ed il susseguirsi di canyon, laghi e grotte naturali. Per chi ama la natura e il sapore autentico della tradizione, questo luogo è una meta ideale di vacanza per ricercare tranquillità, ma allo stesso tempo partecipare a tante escursioni alla scoperta del paesaggio che lo circonda. Tra i borghi che spiccano nella zona della Garfagnana c'è Castelnuovo, dominato dall'antica rocca, caratterizzato da un'accogliente ospitalità ed una gustosa tradizione culinaria.

Castelnuovo della Garfagnana: tra natura e arte

Duomo dei Santi Pietro e Paolo, Castelnuovo di Garfagnana
in foto: Duomo dei Santi Pietro e Paolo, Castelnuovo di Garfagnana. Foto di Davide Papalini

Il borgo di Castelnuovo, in provincia di Lucca, sorge a 277 metri di altezza. Il simbolo di questo paese è la maestosa Rocca, un complesso fortificato che domina il centro storico, e fu la residenza dei governatori di Casa d'Este, tra cui Ludovico Ariosto che abitò nella Rocca dal 1522 al 1525, in qualità di commissario. Ariosto ha dato anche il nome alla fortezza che è conosciuta come Rocca Ariostesca. Il Castello di origine medievae ha subito vari rifacimenti e ampliamenti, tra i quali il più importante è la costruzione della terrazza affacciata sulla principale Piazza Umberto I. Un altro luogo legato al nome del poeta Ludovico Ariosto è il Sentiero dell'Ariosto, che si trova in cima alla città, conosciuto anche come la passeggiata degli innamorati.

Nel centro del borgo si trova anche un altro monumento degno di nota. Si tratta del Duomo di Castenuovo, intitolatao ai Santi Pietro e Paolo. Il duomo è stato eretto nel 1500 sulle rovine di una precedente chiesa del XI secolo. L'interno della chiesa è molto ricco, in particolare si segnala una terracotta robbiana, la Pala di San Giuseppe, un leone rampante blu in campo giallo, un crocifisso ligneo del XV secolo, conosciuto come Cristo Nero e la cornice marmorea attribuita alla bottega del Civitali a Lucca.

Da visitare anche il Convento di San Giuseppe, che fu costruito intorno al 1600 per volontà di padre Giambattista D'Este, già Alfonso III duca di Modena. All'interno della chiesa si trova il monumento funebre del Padre che visse nel borgo fino alla sua morte. Castelnuovo della Garfagnana ospita anche uno dei teatri più grandi della provincia, secondo solo al Giglio di Lucca. Il Teatro Vittorio Alfieri è stato costruito nel 1860 e recentemente restaurato e aperto al pubblico.

Nelle vicinanze di Castelnuovo si può visitare la Fortezza di Mont’Alfonso, costruita alla fine del Cinquecento e che all'epoca costituiva l'ultimo presidio del Ducato di Ferrara. La Fortezza, voluta dal Duca Alfonso II d'Este, copre un'area di circa 60.000 metri quadrati, ed era una roccaforte inespugnabile e collegata alla Rocca Ariostesca con dei passaggi segreti.

Fortezza di Mont'Alfonso
in foto: Fortezza di Mont’Alfonso. Foto di LigaDue

Un aspetto importante da ricordare di Castelnuovo è il suo legame con la musica, infatti, durante l'anno si svolgono vari eventi che richiamano artisti di fama internazionale. L'evento più importnate è il Festival dell'International Academy of Music of New York, che a Castelnuovo ha una delle sue tre sedi europee, le altre si trovano a Burgos in Spagna e a San Pietroburgo in Russia.

Per chi ama la natura nelle vicinaze c'è il Parco dell'Orecchiella, situato tra i comuni di Piazza al Serchio, San Romano, Sillano e Villa Collemadina. Il parco è una grande riserva naturale ricca di flora e fauna, nella quale si intrecciano sentieri di diversa difficoltà.