Necropoli della Banditaccia, Cerveteri
in foto: Necropoli della Banditaccia, Cerveteri. Foto di Sailko

Un luogo incredibile da non perdere nelle vicinanze di Roma è Cerveteri. Questo borgo affascinante si trova su uno sperone di tufo ed è molto importante dal punto di vista archeologico, poiché diventò la necropoli di antiche civiltà e ancora conserva le tracce del passato.

La necropoli di Cerveteri

Tomba della Cornice (Banditaccia)
in foto: Tomba della Cornice (Banditaccia). Foto di Sailko

Furono gli Etruschi a scegliere questo luogo per seppellire i propri defunti ed hanno lasciato a noi un vero tesoro archeologico. Grazie a queste testimonianze si è riuscito a far luce su gli usi e costumi della misteriosa civiltà etrusca. Il luogo più famoso di sepoltura è quello della Banditaccia che comprende 50.000 tombe. La visita alla necropoli di Cerveteri si articola tra tombe scavate nel tufo 2500 anni fa, intorno alle quali sono raccolti oggetti e decorazioni che riportano ai rituali magici del tempo. Si tratta di stanze arredate, più simili ad abitazioni che a tombe.

Nel Lazio c'è anche un altro luogo con importanti testimonianze archeologiche da unire alla visita a Cerveteri. E' Tarquinia, dove si trova un'altra necropoli etrusca, detta di Monterozzi. Questo luogo custodisce un tesoro unico al mondo, infatti le sue tombe conservano ancora la straordinaria decorazione pittorica. Un viaggio sotto terra dove potrete entrare nelle camere scavate nel tufo che ospitano i defunti. Qui si respira un'atmosfera tetra, ma allo stesso tempo magica dove sembrano essere celati segreti che forse non si scopriranno mai. Nelle pareti delle tombe sono affrescati banchetti, danze, giochi e competizioni, che animavano il cerimoniale in onore del defunto. Lasciata la necropoli da vedere è anche il Museo archeologico, che sorge al centro della città medievale, dove sono raccolti i numerosi tesori artistici provenienti dalla necropoli e dalla città antica di Tarquinia.

Cosa altro vedere a Cerveteri

Palazzo Ruspoli, Cerveteri
in foto: Palazzo Ruspoli, Cerveteri. Foto di Sailko

Cerveteri è ricca di chiese importanti dal punto di vista storico ed artistico. Una delle maggiori è la Chiesa di Santa Maria Maggiore, probabilmente costruita su un antico tempio etrusco. Questa chiesa è stata oggetto di molti restauri, fino a quello definitivo della metà del 900.

Altro edificio religioso da non perdere è la Chiesa di Sant'Antonio Abate, situata nei pressi della cinta muraria. La chiesa risale al 1000 circa, e custodisce all'interno, degli affreschi di particolare rilevanza. I più antichi sono databili al XIV secolo con scene del vecchio testamento.

Tra le altre chiese sono da menzionare la Chiesa della Madonna dei Canneti, datata intorno al 1600, e la chiesa di San Michele Arcangelo, edificata nel 1756.

Nel cuore del centro storico di Cerveteri si scopre il castello Ruspoli. Questo forte fu edificato nel corso del medioevo e la proprietà è passata nelle mani di molte famiglie nobili: i Venturini, gli Orsini ed i Ruspoli. La rocca fu costruita utilizzando tufo, lava e laterizi. All'interno del castello si trova il Museo Archeologico Cerite dove sono custodite opere e reperti venuti alla luce durante gli scavi effettuati nelle aree urbane e nelle necropoli che si trovano intorno.