Sena, vista su Piazza del Campo
in foto: Sena, vista su Piazza del Campo. Foto di flissphil

Oltre all'incantevole Firenze e all'affascinante Pisa, un viaggio in Toscana non può mancare di una visita alla città di Siena. E' una delle più belle città medievali d'Italia che conduce i visitatori in un viaggio indietro nel tempo tra Piazza del Campo e il Duomo di Santa Maria Assunta, un vero capolavoro del gotico italiano. Ecco cosa vedere a Siena, nel cuore della Toscana circondata da verdi colline.

Cosa vedere a Siena

Siena, Piazza del Campo e Palazzo Pubblico
in foto: Siena, Piazza del Campo e Palazzo Pubblico. Foto di SimonRei

Il centro della città di Siena si concentra intorno alla celebre Piazza del Campo. Questo luogo, fulcro della vita cittadina si caratterizza per la sua particolare forma a conchiglia a nove spicchi ed è proprio qui che si tiene uno degli appuntamenti più importanti della città: il Palio di Siena, di cui parleremo in seguito. La piazza è circondata da imponenti facciate di palazzi ed è norma comune sedersi o sdraiarsi a terra per ammirare il pezzo di cielo che fuoriesce dai tetti degli edifici. Girando per la città di Siena si trovano vari riferimenti e varie statue che raffigurano i due mitici fondatori della città di Roma: Romolo e Remo. Questo particolare rimando è dovuto al fatto che secondo la mitologia la città di Siena è stata fondata da Senio, figlio di Remo.

Su Piazza del Campo si erge il Palazzo Pubblico, un edificio di colore rosso con al suo fianco una torre, chiamata Torre del Mangia. Il Palazzo ancora oggi ospita gli uffici del del Comune della Città e dai giardini interni si accede al Museo Civico, che raccoglie splendidi dipinti di scuola senese, tra cui la famosa allegoria del Cattivo e Buon Governo dipinta da Ambrogio Lorenzetti. Dal Palazzo Pubblico di accede anche alla Torre, alta ben 88 metri. Per godere di una magnifica vista sulla città e sulle colline circostanti basta salire i 500 gradini che conducono in cima alla torre. Il nome Mangia dato alla Torre deriva da una storia legata al suo primo padrone, si dice, infatti, che il proprietario spendesse tutti i suoi guadagni per mangiare nelle osterie di Siena, per questo ribattezzato Mangiaguadagni. La leggenda legata alla torre, inoltre, narra che ai piedi della costruzione siano state nascoste delle monete portafortuna e che le scritte latine ed ebraiche incise su delle pietre ad ogni angolo della torre avessero il compito di proteggerla da fulmini e calamità naturali. Sempre in Piazza del Campo si trova la Fonte Gaia, tra le più belle della città di Siena.

Altro luogo simbolo della città di Siena è il Duomo. La costruzione con la facciata bianca e nera, è dedicata al Santa Maria Assunta, ed è un vero capolavoro dell'arte gotica italiana. All'interno del Duomo brillano opere importanti, a partire dal pavimento ricco di simboli esoterici e racconti religiosi. Nella Navata di sinistra è ospitata la libreria Piccolomini e la Cappella Piccolomini, dove ci sono delle opere scultoree di Michelangelo.

Sulla destra del Duomo si trova il Museo dell'Opera del Duomo, detto anche Metropolitana. Il Museo ospita varie opere provenienti dal Duomo e dal territorio senese. Tra le opere più importanti ricordiamo: il Tondo di Donatello, la Maestà di Duccio da Buoninsegna, le dieci statue dei santi di Giovanni Pisano, la Natività della Vergine di Pietro Lorenzetti e il Gesù Morto del Sodoma.

Continuando il tour alla scoperta di Siena, alle spalle del Duomo si può ammirare il magnifico Battistero del 1325. L'interno del Battistero è molto ricco con tantissimi e importanti affreschi e soprattutto la Fonte Battesimale. Questo è il pezzo più pregiato del Battistero, costruita in bronzo e marmo, è posizionata proprio al centro del luogo religioso.

Altro luogo che consigliamo di visitare è la Piancoteca Nazionale, dove, in ordine cronologico, sono esposti capolavori importantissimi della pittura senese. Tra i nomi più importanti ci sono: Duccio, Simone Martini, Pietro e Ambrogio Lorenzetti, Sano di Pietro, Giovanni di Paolo, Sassetta, Matteo di Giovanni e Francesco di Giorgio Martini.

Il Palio di Siena

Palio di Siena
in foto: Palio di Siena. Foto di Roberto Vicario

La città di Siena è conosciuta in tutto il mondo per il Palio, una manifestazione a cui i cittadini sono profondamete legati. Il Palio di Siena si tiene ogni anno il 2 Luglio ed il 16 Agosto, e prevede la sfida tra le contrade che compongno il centro della città. Queste partecipano alla Corsa del Palio a cavallo, che viene assegnato con un'estrazione. Prima delle corsa, nella città si svolge il grande corteo storico, a cui partecipano circa 600 figuranti in costume d'epoca. Il Palio consiste nel percorrere per tre volte il giro della Piazza del Campo montando a pelo il cavallo, vale a dire senza sella. Il Palio di Siena è in assoluto l'appuntamento più importante della città e richiama ogni anno migliaia di visitatori.