Nashville, Tennessee
in foto: Nashville, Tennessee. Foto di Derrick Brutel

Sognate un viaggio in America, ma la vostra idea non è di percorrere le solite tappe del classico tour nel Nuovo Continente? Se cercate un viaggio dalle emozioni forti, e soprattutto, siete amanti della musica, una destinazione perfetta per voi è il Tennessee. Questa terra, avvolta nella musica di Elvis e di Johnny Cash, vi farà vivere delle emozioni forti che sono questa zona del mondo può offrire. Il Tennessee è ricco di aree verdi, molto curate,  tra le quali, soprattutto in periferia, sorgono le classiche villette con il giardino davanti. Ma è la sera che i centri del Tennessee mostrano la loro faccia più emblematica. Nel centro delle città, come Nashville o Memphis, i locali si animano dalle prime ore del pomeriggio, offrendo musica country, soul e blues.

La musica in questa zona ha avuto rappresentanti autorevoli che hanno segnato per sempre le sue sorti: parliamo di Aretha Franklin, Dolly Parton, B.B.King, Johnny Cash ed il grande Elivis. In questa guida cercheremo di segnalare le tappe più rappresentative di un viaggio in Tennessee.

Nashville: la patria del country

Nashville
in foto: Nashville. Foto di dconvertini

Nashville è la capitale del Tennessee ed è in assoluto la città del country. Proprio tra queste strade grandi star hanno mosso i loro primi passi arrivando ad essere celebrati in tutto il mondo. Appena si arriva in città la prima cosa da fare è passeggiare lungo la Broadway, la strada principale, dove ad ogni ora si suona musica dal vivo ed è possibile acquistare abiti e scarpe in stile country. Altra strada di locali è Printer’s Alley, diventata il simbolo della trasgressione, poichè nei locali della zona venivano venduti e consumati illegalmente liquori ed alcolici vietati fino al 1968.

Segundo l'itinerario musicale, altra tappa della città è la Country Music Hall of Fame and Museum. Si tratta di un'enorme esposizione di ogetti che vanno dagli abiti delle star fino a strumenti appartenuti a leggende della musica. Ma le attrazioni musicali a Nashville non finiscono qui, prima fra tutte c'è il Grand Ole Opry House, il più longevo programma radiofonico della storia ed il Museo di Johnny Cash. Infine, ricordiamo la RCA Studio B, la sala di registrazione visitabile con un tour a bordo di un pulmino azzurro. Inoltre a Nashille si trova anche la fabbrica delle chitarre Gibson che organizza dei tour all'interno.

Oltre alla musica Nashville offre anche altre cose da ammirare. Primo fra tutti il Centennial Park, dove vi è una riproduzione del Partenone di Atene. Il Tennesee è anche famoso per il whisky e proprio in una piccola località a sud di Nashville, Spring Hollow, ha sede la famosa azienda Jack Daniel's.

Memphis: viaggio nel rock'n'roll

Beale Street, Memphis
in foto: Beale Street, Memphis. Foto di BruceEmmerling

Memphis sorge sulle sponde del Mississipi e la sua storia musicale ha bisogno di poche presentazioni. La città è legata al mito di Elivis che qui ha vissuto la maggior parte della sua vita registrando alcuni dei suoi pezzi più celebri. A Memphis si può visitare Graceland, la maestosa tenuta del re del rock, a cui dedicheremo un paragrafo a parte.

Oltre a Graceland, sempre legata alla musica ed al rock sono i Sun Studios, dove anche Elivis ha inciso i suoi primi successi. All'interno si può partecipare ad un tour, che si snoda tra dei veri pezzi di storia della musica per poi entrare nella sala di incisione dove è passato Elvis e gli altri grandi del periodo.

Nel centro di Memphis non può mancare una visita a Beale Street, la strada principale dove si susseguono i locali con musica dal vivo. Nel centro si trova anche la Walk of Fame, il marciapiede con le note musicali che rendono omaggio ad alcuni dei più famosi musicisti della città. Imperdibile anche una visita al National Civil Rights Museum, che sorge su quello che fu il Lorraine Motel, dove venne assassinato Martin Luther King. Una curiosità abbastanza divertente su Memphis riguarda il Peabody Memphis, uno degli hotel storici della città, che dopo un periodo di decadenza è tornato ad essere celebre grazie ad un'idea del suo manager. Ogni giorno si tiene una sfilata di anatre che entrano nella fontana dell'hotel.

Graceland: la casa museo di Elvis

Graceland, casa museo di Elvis
in foto: Graceland, casa museo di Elvis. Foto di Tulio Bertorini

La visita alla tenuta di Elvis è un'esperienza incredibile. Arrivati sul posto si accede all'altro lato della strada dove si trova la biglietteria. Ci sono vari tipi di ticket che si possono acquistare. Il primo che ha un costo di 34 dollari, prevede la visita alla sola villa, mentre se si acquista il biglietto da 72 dollari si potrà accedere a tutte le attrazioni compresa la visita agli aerei di Elvis.

Dalla biglietteria si accede ad una sala teatro, dove è proiettato un breve video con la storia di Graceland e i suoi numeri da capogiro. Usciti dalla sala si prende un bus che conduce fino all'ingresso della villa. Attenzione prima di prendere la navetta, vi faranno una foto con uno sfondo a tema, questa foto vi sarà consegnata alla fine del tour, ma è importante sapere che è a pagamento, costa ben 40 dollari. Quindi potrete anche rifiutare di prenderla.

L'ingresso della tenuta del re del rock è in imponente stile georgiano coloniale. Varcata la soglia si entra in mondo dove tutto è esagerato. Ad accogliervi ci sarà una sala bianca con poltrone in pelle, probabilmente dove Elvis accoglieva i suoi ospiti, e una tv. In realtà la televisione è un elemento che si ritrova in tutte le stanze. La cucina di Elvis era uno dei suoi ambienti preferiti e praticamente non chiudeva mai. Si passa alla sala bar e a quella del biliardo, fino alla stanza chiamata "giungla", nome che deriva dal tipo di arredamento.

Attraversato il cortile esterno si passa al vero e proprio museo. Qui si possono ammirare i vestiti usati da Elvis durante la sua carriera, i suoi dischi d'oro e tanti oggetti che gli sono appartenuti. Infine, si giunge alla collezione più incredibile, Elvis aveva una grande passione per i motori e il suo museo raccoglie un centinaio tra Cadillac, Rolls e Harley. Addirittura c'è una pista di decollo dei suoi due jet.

La visita a Graceland termina con il Giardino della Meditazione dove Elvis riposa insieme ai suoi genitori.

Great Smoky Mountains: le montagne fumanti

Great Smoky Mountains
in foto: Great Smoky Mountains. Foto di Aviator31

Tra il Tennessee e il North Carolina sorge il parco delle Great Smoky Mountains, letteralmente le montagne fumanti. Questo nome probabilmente deriva dalla foschia che le avvolge. E' uno dei parchi più visitati degli Stati Uniti ed è molto affascinante.

Un luogo caratteristico di accesso al parco dalla parte del Tennessee è la cittadina di Gatlinburg, che ricorda da vicino una tipica città bavarese. Il luogo più apprezzato del parco è Cades Cove, un tempo dimora dei coloni, oggi centro d'attrazione per migliaia di turisti che vogliono ammirare le tipiche fattorie e i panorami montani.

Burgess Falls State Park

Burgess Falls State Park
in foto: Burgess Falls State Park. Foto di Brian Stansberry

Queste sono le cascate più scenografiche dello stato del Tennessee. All'interno del parco c'è un bellissimo percorso panoramico denominato River Trail che corre lungo il corso del fiume fino a salire al punto panoramico Big Falls Overlook, dove si osservano le cascate dall'alto. Per motivi di sicurezza il parco viene chiuso quando l'acqua del fiume supera il livello di guardia.

Chattanooga: le Ruby Falls e il Choo Choo Hotel

Chattanooga
in foto: Chattanooga. Foto di Imilious

Altra attrazione naturalistica del Tennessee si trova a Chattanooga. Parliamo della Lookout Mountain, che condivide con lo stato della Georgia. Nel lato del Tennessee si può visitare una delle attrazioni più suggestive dello Stato, le Ruby Falls, ovvero delle spettacolari cascate sotterranee che sono anche le più alte d'America.

Inoltre non si può farsi sfuggire la visita allo storico Tennessee Valley Railroad Museum e il caratteristico Chattanooga Choo Choo Hotel, che prende il nome dalla celebre canzone di Glenn Miller e sorge in quella che era la vecchia stazione dei treni.

Pigeon Forge: attrazioni bizzarre

Hollywood Wax Museum a Pigeon Forge
in foto: Hollywood Wax Museum a Pigeon Forge. Foto di Momwriter

In questa piccola cittadina si trovano tre delle attrazioni più curiose dello stato. La prima è Dollywood, un parco di divertimenti creato dalla celebre cantante country Dolly Parton. Altra attrazione curiosa è il Titanic Museum che, oltre ad ospitare un’ampia mostra, include anche la replica gigante del Titanic.

La terza attrazione è il museo delle cere Hollywood Wax Museum, che al suo esterno ospita una rappresentazione gigante di King Kong che scala l'Empire State Building. Inoltre è presente una rivisitazione del Mount Rushmore, in cui, al posto dei presidenti americani, sono riprodotti i profili di John Wayne, Elvis, Marilyn Monroe e Charlie Chaplin.