veduta aerea di san giustino
in foto: veduta aerea di San Giustino. Foto di Alessandro.puleri

San Giustino è un luogo che nel passato ha avuto un'indispensabile ruolo strategico per il controllo del territorio e che ancora oggi conserva un fascino suggestivo. Borgo fortificato che sorge nell'Alta Valle del Tevere in provincia di Perugia, con il suo Castello Bufalini e le sue ville, affascina i visitatori che cercano delle vacanze tranquille a caccia di tesori dell'arte.

Il Castello Bufalini

Castello Bufalini, San Giustino Umbro
in foto: Castello Bufalini, San Giustino Umbro. Foto di Fausto Braganti

Il Castello Bufalini, simbolo della città, da il benvenuto alla città di San Giustino. Il Castello, eretto nel 1492, testimonia l'antica storia del borgo che fu prima feudo della famiglia Dotti e poi della famiglia Bufalini. Il Castello Bufalini ha subito nel tempo varie trasformazioni, e fu anche convertito in dimora signorile durante il Rinascimento dal Vasari. In questo periodo, il Castello si arricchì con importanti opere d'arte di artisti di gran fama, tra cui ricordiamo il Ghirlandaio, Perugino, Della Robbia.

Il Castello Bufalini è molto ampio e la sua visita offre la possibilità di attraversare varie sale, ognuna arredata con oggetti dell'epoca. TRa le sale più significative ci sono: la Sala degli Dei Pagani e Sala di Prometeo, il Loggiato, la Sala della Credenza, la Sala da Pranzo, il Salotto, la Sala del Trono, la Galleria dei Ritratti, la Sala degli Stucchi, la Camera del Cardinale Giovanni Ottavio Bufalini. Oltre alla ricchezza interna, il Castello Bufalini è adornato esternamente da un'incantevole giardino all'italiana, dove ci sono interessanti giochi d'acqua e un labirinto di siepi.

Altre cose da vedere a San Giustino

Giardino di Villa Magherini Graziani
in foto: Giardino di Villa Magherini Graziani. Foto di Bosc d’Anjou

Oltre al Castello, simbolo del borgo, San Giustino offre altre attrazioni da ammirare. Tra queste la chiesa del paese, intitolata proprio a San Giustino. Nel borgo umbro ci sono anche altri edifici religiosi minori, come la Chiesa del Santissimo Crocifisso ricca di affreschi e stucchi realizzati dai fratelli Della Robbia. Tra le costruzioni, una delle più belle è Villa Graziani. Risalente al tardo rinascimento, fu costruita sulle macerie di un antico castello. La villa all'interno ospita il Museo della Villa di Plinio in Tuscis dove sono esposti i reperti rinvenuti dallo scavo effettuato nei pressi dell'antica villa di Plinio Il Giovane.

Molto interessante da visitare nel territorio di San Giustino è il Museo Storico e Scientifico del Tabacco, il primo in Umbria e uno dei pochi in Italia. Il museo ha l'obiettivo di conservare e valorizzare il patrimonio storico e culturale legato alla coltura di questa pianta che ha avuto un'importanza molto significativa per lo sviluppo economico e sociale di questa zona d'Italia.

Il territorio che circonda il borgo di San Giustino è ricco di ville romane antiche. Un luogo molto particolare della zona, che dista solo due chilometri da San Giustino è l'ex Repubblica di Cospaia, una piccola striscia di territorio larga solo 700 metri e lunga 4 chilometri, che nacque per un errore di confini tra lo Stato Pontificio ed il Granducato di Toscana. Questa striscia di terra è rimasta terra di nessuno ed è stata indipendente dal 1440 al 1826. Nel suo territorio, nel 1575 fu coltivato il primo tabacco d'Italia.