Con il boom del turismo globale, gli inventori si sono sbizzarriti nel creare sempre più gadget stravaganti e futuristici per semplificare la vita a chi viaggia. Ecco una selezione di accessori sostanzialmente inutili che forse non miglioreranno la qualità del vostro viaggio… ma lo renderanno più divertente.

Il Cuscino Struzzo

Lanciato come un prodotto rivoluzionario e innovativo, questo cuscino permette di schiacciare un pisolino ovunque: in aeroporto e in volo, sul treno, in stazione, sulla propria scrivania… Forse non è il massimo come design, ma in quanto a comodità non lo batte nessuno. Il bizzarro accessorio si chiama così perché nasconde la testa come quella di uno struzzo sotto la sabbia, creando un microambiente isolato dai rumori circostanti e avvolto dal massimo comfort.

Il contatto con spigoli, superfici dure o poggiatesta scomodi può disturbare il sonno in viaggio, ma grazie al Cuscino Struzzo il torcicollo micidiale al risveglio è solo un ricordo. Regolabile e modellabile, l'avvolgente copricapo è realizzato in microfibra elastica e può essere perfino calato sugli occhi quando si dorme. Tra le dritte di utilizzo, si può poggiare la testa su una superficie piana e mettere le mani nei due ampi fori laterali. Per chi lo ritiene troppo eccessivo e ingombrante, l'azienda ha creato una versione che copre solo occhi e tempie. Il rovescio della medaglia è che, sprofondati nel proprio bozzolo di comfort e isolati acusticamente, si rischia di non sentire gli avvisi nei luoghi pubblici e magari… di perdere il volo!

Il separè da viaggio

Volete un po' di privacy in aereo? Ecco il dispositivo che fa per voi. Si chiama B-Tourist ed è stato progettato per creare una sorta di cabina isolante, utile soprattutto nei voli low cost in cui gli spazi sono ridotti al minimo. Non solo permette di proteggervi da sguardi indiscreti, ma funge anche da cuscino e permette di riporre alcuni oggetti personali nei tasconi sui lati interni. Basta allacciare l'enorme fascia elastica ai poggiatesta di due sedili, e il gioco è fatto. Potrete mangiare, leggere o dormire senza essere disturbati. In più due anelli in plastica permettono di regolare l'ampiezza della morbida cabina separè. L'unico inconveniente è che i passeggeri sul sedile di fronte e dietro di voi potrebbero non gradire…

Il bidet portatile

Le salviettine intime sono roba sorpassata… Almeno secondo gli inventori di questo bidet portatile. Leggero e low cost, il bidet da viaggio funziona senza batterie, vanta un potente getto d'acqua e un collo ergonomico. È una buona notizia per chi tiene all'igiene personale, ma attenzione, lo sgradevole "effetto bagnato" è sempre dietro l'angolo: pensiamo a quello che può succedere se si sbaglia la mira, se c'è una forte turbolenza in volo o se il pullman imbocca stradine di montagna piene di curve.

Il poggiatesta

Sembra uno strumento di tortura medievale, ma l'apparenza inganna: The UpRight Sleeper è un accessorio che sostiene la fronte o il mento evitando che la testa ciondoli durante un colpo di sonno. Questo bizzarro accessorio sorregge collo e nuca, mantenendo la testa dritta e permettendo di dormire comodamente nei luoghi pubblici. Che ci troviamo in aeroporto o in viaggio sui mezzi di trasporto, possiamo godere di un sonno ristoratore evitando che movimenti bruschi disturbino il nostro riposo. L'accessorio permette di essere piegato e riposto in valigia, il che lo rende versatile in ogni situazione. Il gadget è stato addirittura premiato con il SkyMall Innovation Award, ma i pareri a riguardo sono contrastanti, e c'è chi lo ritiene la peggior invenzione dell'anno. Voi da che parte state?

La valigia scooter

Il vostro trolley vi sembrerà un reperto da museo dopo aver sperimentato la valigia scooter. Questo bagaglio a motore si muove in autonomia su tre ruote e permette di spostarsi ovunque, evitando l'ingombro di valigie troppo pesanti e di taxi ingolfati nel traffico. L'inventore è il contadino cinese He Liangcai, che ha ideato il bizzarro veicolo grazie a… una disattenzione: nel 1999 Mr. He, non nuovo alle invenzioni geniali, vinse un riconoscimento per il progetto di un sistema di sicurezza per auto. Tuttavia, mentre volava per gli Stati Uniti a ritirare il premio, dimenticò la sua valigia. Da qui la folgorazione. Il cinese ha preso una valigia e un portabagagli, li ha dotati di manubrio, freni, acceleratore e luci, ha assemblato il tutto… ed ecco la valigia a motore!

He Liangcai ha impiegato dieci anni per mettere a punto la sua invenzione. E per provarne l'efficacia, il contadino ha anche effettuato un percorso di 11 km da casa sua alla stazione di Changsha. Il veicolo è dotato anche di un GPS e un sistema antifurto. Pesa circa 7 kg, ha un'autonomia di circa 60 km con una velocità massima di 20 km/h, può caricare due persone adulte. Il motore è elettrico, ecologico ed economico, funziona con una piccola batteria ricaricabile. Portare il proprio bagaglio su tre ruote può essere comodo ed efficace, ma non dimentichiamo che nel traffico di una grande città un veicolo del genere può mettere a rischio la propria vita e quella degli altri utenti della strada…

Il salva-ginocchia

Il tipo davanti a voi in aereo ha abbassato il sedile occupando il vostro spazio vitale? Non dovete più preoccuparvi: ci pensa il Knee Defender. Questo bizzarro aggeggio, come suggerisce il nome, offre la protezione dovuta alle vostre ginocchia e scoraggia chiunque abbia voglia di abbassare il sedile. Basta agganciare il salva-ginocchia al tavolino per impedire al sedile davanti di reclinare lo schienale. Viste le premesse, il Knee Defender è destinato a diventare il gadget della discordia: il salva-ginocchia ha già causato liti furibonde in aereo. Per questo, nel kit di vendita dell'accessorio è predisposta anche una nota da porgere al passeggero davanti a voi, elencando i motivi che vi spingono ad usarlo (tra cui l'eccessiva lunghezza delle gambe). Anche se l'accessorio non viola nessuna legge dell'aviazione, alcune compagnie aeree hanno deciso di vietarlo nei loro voli.

I sedili del futuro

L'azienda francese Zodiac Aerospace ha progettato dei sedili aerei dal design rivoluzionario. L'invenzione consiste in file costituite da tre posti a sedere: i due laterali (corridoio e finestrino) sono rivolti nella stessa direzione mentre quello centrale guarda nella direzione opposta. Questa opzione permetterebbe di ottimizzare gli spazi e di garantire una maggior capacità di movimento senza disturbare i vicini. Grazie all'ampio schienale ogni sedile consentirebbe di rilassare le spalle, offrendo uno spazio più esteso ad ogni viaggiatore, pur garantendo su ogni aereo lo stesso numero di passeggeri. Il vicepresidente di Zodiac Aerospace ha dichiarato che l'idea ha "destato molto interesse". La trovata però è meno geniale di come sembra. Tanto per cominciare, come faranno i passeggeri del lato finestrino a spostarsi nel corridoio se hanno l'urgente bisogno di andare in bagno?