Skyline di Detroit
in foto: Skyline di Detroit. Foto da maxpixel

L'America non smette mai di stupire, ogni angolo del continente racconta una storia speciale ed affascinante. Oltre alle meravigie naturali e agli incredibili monumenti, in particolare gli Usa, sono anche il regno della musica, dove grandi artisti hanno iniziato a muovere i primi passi e si sono diffuse le grandi tendenze musicali. Detroit, in Michigan, è una città dalla storia molto sofferta è complicata. Dagli anni 60, con il declino della sua fiorente industria automobilistica e lo scatenarsi di problematiche sociali, si è trasformata in una delle città americane più violente, costretta persino a dichiarare bacarotta. Eppure Detroit, che negli ultimi anni si sta rialzando, è conosciuta come una città che brilla nel panorama mondiale della musica.

Attrazioni di Detroit e la Motown

Motown Museum
in foto: Motown Museum. Foto di soupstance

Il regno della musica a Detroit è il museo della Motown. Si tratta dell'immenso patrimonio artistico dell'etichetta Motown Records nata negli anni 60, che ha prodotto nomi importanti come Stevie Wonder, The Supremes, The Four Tops, The Jackson Five e tanti altri. L'edificio un tempo era casa di Berry Gordy, mentre oggi è stato trasformato nel Museo della Motown che racconta la storia di questa etichetta. Per chi è appassionato di musica il tour nel museo è davvero emozionante, si potranno, iunaffti, ammirare gli studi dove icone della musica mondiale hanno inciso i loro grandi successi. Il quartiere Balck Bottom,invece, è il regno dei club musicali, dove negli anni 50 arrivò il jazz e dove la famosa etichetta Motown stanava talenti. Molti di questi club sono ancora oggi attivi, mentre della Motown è rimasto solo il museo, poichè l'etichetta si spostò prima a Los Angeles e poi a New York sotto la guida della Universal.

La storia legata alla musica di Detroit continua negli anni 70 con importanti icone rock, come Alice Cooper e gli Stooges di Iggy Pop, ma anche il tributo alla città dei Kiss "Detroit rock City". Sebbene diventata famosa negli anni 80 a New York, anche Madonna ha mosso i suoi primi passi a Detroit, conservando la forte influenza della musica nera che assorbì qui durante la sua infanzia. Anche il famoso rapper Eminem, seppur non originario di questa città, visse a Detroit da giovane diventando un'icona del nuovo millennio. Ed è sempre a Detroit che il reverendo Franklin ha rivelato il talento della figlia Aretha.

Detroit è anche il punto di riferimento della musica techno fin dagli anni 80 e il suo simbolo è il Submerge. Questo edificio, oltre ad essere la sede dell'etichetta del collettivo Underground Resistance, ospita il museo Exhibit 3000 dove oltre a tastiere, drum machine e sintetizzatori, si trovano cimeli di vario tipo, come la giacca di The Mental Machine.

Downtown Detroit
in foto: Downtown Detroit. Foto di Barbara Eckstein

In questa città dove la musica la fa da padrone c'è anche spazio per la musica classica, con la Michigan Opera Theatreì, situata nel distretto artistico della città e alla Orchestra Hall, sede della Detroit Simphony Orchestra, la quarta più antica degli Stati Uniti.

La città di Detroit organizza ogni anno numerosi festival musicali come il Ford Detroit International Jazz Festival, l’Electronic Music Festival, il Motor City Music Conference, l’Urban Organic Music Conference, il Concert of Colors e l’Hip-hop Summer Jamz Music Festival.

Oltre alla musica la città di Detroit è famosa anche per i motori. La città negli anni 50 del novencento era diventata uno dei maggiori produttori di automobili, con la presenza delle tre fabbriche che dominavano l'industria automobilistica mondiale: Ford, Chrysler e General Motors. Uno dei modelli più celebri nati proprio a Detroit è lo storico Modello T della Ford, considerata la prima automobile a prezzi accessibili. Il Ford Piquette Avenue Plant è stato trasformato in un museo, ed espone affascinanti auto d'epoca e organizza tour con guide esperte del settore ed appassionati del genere.

Nel centro di Detroit si possono scoprire molte importanti opere art-deco, come il Guardian Building o il Fisher Building. Molte di queste struttore sono state restaurate da poco. Durante la visita a Detroit è interessante anche ammirare il Comerica Park, sede della celebre squadra di baseball locale, i Detroit Tigers. Nel parco si trova un museo che ripercorre la storia del baseball, una ruota panoramica e una fontana con dei bellissimi giochi d'acqua a ritmo di musica.