Immaginate di stare seduti – comodi ed annoiati – sul divano del vostro salone a guardare qualsiasi cosa passi la televisione e a sgranocchiare qualsiasi cibo sia a portata di braccio. Immaginate poi di essere agganciati dal collo della vostra maglietta, alzati da terra e trasportati nel più sperduto dei paesaggi. D'un colpo solo il centro d'attività del vostro corpo si sposterà dalla pancia alle gambe, dato che solo con queste dovrete fare ritorno a casa da dove sarete lasciati. "Dropped" è l'avventura proposta da Heineken a quattro ragazzi che hanno accettato la sfida. Il primo è stato Rikar – 37enne spagnolo calato in Alaska e rinfrescato da temperature che hanno raggiunto i -37° C – il secondo è stato Stravos – 32enne greco in "visita" in Cambogia che ha sudato 67 litri di fatica per tornare a casa – il terzo è stato l'americano William – che in Marocco ha conquistato l'attenzione di zero fanciulle, ma di ben 3 serpenti – e infine c'è Clint, 30enne sudafricano in giro per la Polonia.

"Dropped" (letteralmente "calato" dall'alto) è una campagna di marketing sociale che l'azienda della nota birra ha promosso in tutto il mondo, ricevendo la candidatura di centinaia di giovani e selezionandone quattro a cui proporre avventure pensate appositamente per forzare i propri limiti. Finite le selezioni, i giovani sono stati portati in luoghi sperduti con l'obiettivo di tornare a casa esclusivamente con le proprie gambe, il proprio ingegno e l'aiuto dei volenterosi incontrati per strada. L'avventura ovviamente viene ripresa da una troupe che segue passo passo il viaggiatore, sadicamente lasciato solo in ogni difficoltà. Il risultato è un reality di viaggio composto in più puntate tutte sul web. Di seguito la prima puntata dell'avventura di Clint.

 

Articolo sponsorizzato