Folla per strada che balla, colori sfavillanti ed i personaggi più bizzarri per strada. E' il Carnevale, una festa attesa tutto l'anno per dare sfogo alla creatività ed all'allegria. Questa festa si celebra in tutto il mondo con eventi pazzi, scherzi e divertimento che impazza nelle strade tra irriverenza e spregiudicatezza. Quale migliore occasione per regalarsi un bel viaggio spensierato? In un altro continente o semplicemente dietro l'angolo si celebrano alcuni del Carnevali da vedere almeno una volta nella vita. Dallo scatenato ritmo di Samba di Rio de Janeiro, alle coloratissime sfilate in costume della Spagna, fino all'atmosfera romantica e sognante che si respira a Venezia. Tutti i Carnevali sono bellissimi da vivere, ma ne abbiamo scelti 12 che vale la pena di vedere, anche affrontando un lungo viaggio. Ecco i 12 Carnevali da vedere almeno una volta nella vita per rallegrarsi un po' e vivere qualche giorno con un pizzico di pazzia.

1. La Samba di Rio de Janeiro

[Foto di Leandro Neumann Ciuffo]

Non c'è dubbio che il Carnevale più famoso del mondo è quello di Rio de Janeiro. E' uno dei Carnevali da vedere almeno una volta nella vita, altrimenti non si può dire di aver vissuto il vero Carnevale. In quei giorni la città di Rio si trasforma in una grande pista di samba, piena di colori sfavillanti e ballerine che animano le strade. Il grande Carnevale di Rio affonda le sue radici nella tradizione dei coloni portoghesi che portarono in Brasile la festa che oggi è diventata meta ambita di tutti i viaggiatori del mondo. La festa dura una settimana e prende il via il venerdì precedente il Carnevale, giorno in cui sarà eletto il Rei Momo, il sovrano dei festeggiamenti, mentre il momento più atteso è proprio la grande parata di Samba, che si tiene al Sambodromo, dove si esibiscono le più importanti scuole di samba. Ogni scuola ha 80 minuti a disposizione per realizzare una sbalorditiva esibizione del proprio talento, anno dopo anno. Ma non solo, anche tutti i quartieri della città saranno ricchi di musica, colori e piume. Infatti passeggiando per Rio ci si può imbattere facilmente in un Blocos de Carnival, una serie di feste, organizzate dagli abitanti di alcuni dei quartieri di Rio, dove tutti si cimentano nei balli a ritmo di Samba. Tra i Blocos di Rio, i più divertenti sono quello di Vem ni Mim que sou Facinha, il Bloco do Barbas ed il Cordão da Bola Preta. Tutte le sere dal tramonto fino all'alba il ritmo brasiliano la farà da padrone e sarà impossibile non lasciarsi trasportare in balli sfrenati.

2. Il Carnevale di Venezia

[Foto di Stefano Montagner]

Se volete vivere una festa di Carnevale che ricorderete per sempre, prendete una maschera e volate a Venezia. Qui vi sembrerà di essere tornati indietro nel tempo, infatti per le strade e le piazze incontrerete signori del 700 e dame vestite di tutto punto, e se siete fortunati vi capiterà anche di incontrare l'affascinate Casanova.  Durante il periodo di Carnevale nella città della laguna vengono organizzati una serie di show, concerti, recital ed l'immancabile gran ballo che non può mai mancare nelle feste di corte. Il Carnevale di Venezia è il più fiabesco del mondo anche perché si svolge in una delle città più surreali e romantiche, tra cortei in barca sui canali e atmosfere ricche di suggestione. Il Carnevale di Venezia si inaugura con un gran brindisi alla fontana del vino, con le maschere, i costumi e le danze tradizionali. Le maschere potranno anche partecipare al concorso della maschera più bella e vari cortei. Altri momenti centrali delle celebrazioni sono il Volo dell’Angelo, la Sfilata dei Carri a Marghera, il Volo dell’Aquila, il Volo dell’Asino a Mestre, ed infine, lo Svolo del Leon. Insomma solo a Venezia si più vivere un Carnevale sognante ma anche ricco di allegria e di colori.

3. I carri di Viareggio

[Foto di Giulia]

Quello di Venezia non è l'unico dei Carnevali da vedere almeno una volta nella vita in Italia. Infatti quello di Viareggio sembra non aver niente da invidiare agli altri. Carri coloratissimi con riproduzioni mastodontiche girano per la città regalando sorrisi, musica ed anche tante leccornie. Purtroppo però assistere a questo spettacolo non è gratis, infatti per poter assistere ad ogni sfilata bisogna pagare 15 euro. Ma la spesa sarà di sicuro ricompensata dai carri più belli del mondo. Quelli di Viareggio sono conosciuti per la loro bellezza e la precisione con cui sono realizzati da veri maestri della cartapesta. I temi sono sempre ispirati all'attualità e spesso in stile satirico e strapperanno tante risate a visitatori e turisti.

4. Notting Hill un Carnevale pazzo in estate

[Foto di Valters Krontals]

A Londra il Carnevale più pazzo è quello di Notting Hill che a differenza del resto del mondo si tiene in estate. Si tratta di una celebrazione della comunità caraibica a cui partecipano circa due milioni di persone che ballano per le strade di Londra al ritmo di samba, trasformandola in una piccola Rio europea. Nel mese di agosto di ogni anno la città inglese sembra diventare il regno della libertà, dove ognuno si maschera e balla in strada senza essere guardato come un pazzo. Oggi il Carnevale di Notting Hill è diventato il simbolo della multiculturalità che richiama gruppi provenienti da Afghanistan, Khurdistan, Bangladesh, Filippine, Bulgaria, Russia, Brasile, Caraibi, Africa, centro e sud America e dalla stessa Gran Bretagna.

5. Il Mardi Gras di New Orleans

[Foto di Andy Castro]

Per vivere una festa di Carnevale sopra le righe dovrete volare nel Nord America e precisamente a New Orleans. Qui nei giorni del Carnevale la città si trasforma in un vero caos, persone in costume invadono le strade con un entusiasmo che spesso supera ogni limite. I dolci infatti spesso non vengono solo mangiati ma lanciati addosso ai mascherati che sfilano, in un clima di pazzia che contagia proprio tutti. Il Mardi Gras, così viene chiamato il Carnevale di New Orleans ha origini francesi e nasce come rituale di celebrazione dei rituali di fertilità. Tutta la città sarà decorata con i colori ufficiali della festa, il verde, il viola e l'oro, mentre in giro per le strade potrà capitare di imbattersi nel simbolo ufficiale della festa, il Bouef Gras, il toro grasso, che rappresenta l’ultima carne che si mangia prima della Quaresima. I carri e le sfilate sono organizzate dai cosiddetti Krewe, della associazioni di artigiani, che faranno sfilare loro creazioni lungo St' Chharles Avenue al ritmo di jazz. Ma se a Carnevale tutto è permesso si può fare una capitana anche in Bourbon Street, lo storico quartiere francese, dove il carnevale significa, musica, divertimento, alcool e belle donne.

6. Il Carnevale di binche

[Foto di Marie Claire]

Un Carnevale molto particolare è quello di Binche, dove per le strade uomini mascherati, detti Gilles, vanno in giro creando il caos. La loro missione è spaventare gli spiriti cattivi e per farlo usano ogni mezzo, anche bastoni. I festeggiamenti iniziano la domenica e continuano senza sosta fino al martedì. I travestimenti dei Gilles sono tenuti segreti fino al grande evento quando sfoggeranno le loro bizzarre maschere. Tra il ritmo dei tamburi e musiche tradizionali i Gilles manterranno segrete le loro identità, preparando scherzi a parenti e amici che dovranno offrirgli da bere. Il giorno del Carnevale, martedì grasso, i membri delle società dei Gilles inizieranno a radunarsi accompagnati dai tamburi, indossando la tradizionale maschera di cera e camminando a ritmo particolare, rapido e a scatti. Ogni anno la città viene invasa da più di 900 Gilles che danzano per tutta la festa fino all'evento finale del Gran Place, quando vestiti con il celebre cappello bianco di piume, lanceranno a tutti gli ospiti, durante il corteo, tante arance. Questo segnerà la fine della festa che sarà salutata con spettacolari fuchi d'artificio.

7. La grande festa in maschera di Tenerife

[Foto di Cortto]

Uno dei Carnevali da vedere almeno una volta nella vita si celebra nelle isole Canarie, a Tenerife. L'isola ricca di locali dove in estate esplode il divertimento, nei giorni di Carnevale da un'anticipo della movida estiva con una delle feste più pazze del mondo. Per oltre un mese i locali di Santa Cruz de Tenerife si riempiono di persone con i travestimenti più strambi e spesso trasgressivi fino all'incoronazione della Regina del Carnevale. Durante tutto il mese ci saranno feste e sfilate con più di un milione di persone che amano trascorrere qui il Carnevale, soprattutto per partecipare al famosissimo party, che si chiude in grande stile con un mitico falò. In alcuni momenti sembrerà di essere a Rio con i ballerini di samba che con i loro costumi brillanti e le loro piume coloreranno le vie della città accompagnati da maschere e carri allegorici. Tra i momenti più interessanti c'è l'Entierro de la Sardina, che si celebra il Mercoledì delle ceneri. In questo giorno la musica e la baldoria si ferma per dare spazio ad una rappresentazione suggestiva, durante la quale un corteo di vedove piangenti accompagnerà una gigante sardina di cartapesta, che rappresenta lo spirito di Carnevale. Questa viene portata fino al porto dove sarà bruciata e ripartirà la musica accompagnata da fuochi artificiali.

8. Cadice, Carnevale a ritmo di chirigotas

[Foto di Darth Vanda]

La Spagna è uno dei luoghi più celebri per la voglia di festeggiare e fare baldoria, ed è per questo che sono molti i Carnevali dove vale la pena di andare almeno una volta nella vita. Uno di questi si tiene a Cadice, nella regione dell'Andalusia. Celbri di questo Carnevale sono le chirigotas, canzoni cariche di ironia e critica goliardica composte dai diversi gruppi musicali che prendono parte all'evento. Ascoltarle è un vero divertimento. Il Carnevale con le sue maschere anima tutto il centro della città, con la Sfilata Grande, che si tiene la prima domenica del Carnevale. Segue la Sfilata dello Humou, che attraversa il centro storico durante l’ultimo fine settimana, con la più confusionaria ed allegra rassegna di maschere di tutta la Spagna.

9. Il Carnaval de Nice

[Foto di Oliver Cappel]

Il Carnevale di Nizza è quello che presenta le decorazioni più belle del mondo. Migliaia di luci renderanno la città ancor più suggestiva, mentre per le strade sfileranno carri e cortei mascherati. Mentre in altre parti del mondo si lanciano arance e mele, qui dai carri gli spettatori saranno ricoperti da petali di fiori e soprattutto dall'allegria che impazza in quei giorni. I fiori infatti sono l’elemento principale di questo Carnevale, soprattutto per le feste che si svolgono nei giardini Alberto I, tutti i giorni, escluso il sabato. In particolare durante la festa 20 carri variopinti ed illuminati sfileranno sulla  sulla Promenade des Anglais, affiancati dalle grosses tetes, i mascheroni, bande musicali ed artisti di strada, tutto circordato dai maglifici fiori della Costa Azzurra.

10. Il folle Carnevale di Oruro

[Foto da Flickr]

Se per Carnevale volete dare sfogo tutta la vostra follia, allora il luogo giusto dove festeggiare è Oruro. Si tratta dell'evento più importante che si tiene durante l'anno in Bolivia, che mette alla dura prova i partecipanti. Infatti l'evento principale è una rappresentazione teatrale della durata di oltre 20 ore, quasi una prova di sopravvivenza per chi partecipa. La rappresentazione mette in scena il trionfo del bene sul male che viene sconfitto a colpi d'acqua. Oltre a questo evento centrale la città sarà invasa da bande tradizionali boliviane, ballerini e sfilate, delle quali faranno parte anche alcuni personaggi particolari. Si potrà infatti imbattersi nel diavolo, El Tio, e San Miguel che guiderà la banda alla salvezza.

11. Il Carnevale di Sitges

[Foto da Flickr]

Ancora la Spagna è presente nella lista dei 12 Carnnevali da vedere almeno una volta nella vita. Questa volta ci spostiamo a Sitges, una pittoresca località che si trova nelle vicinanze di Barcellona. Durante la settimana del Carnevale nella città sfilano diverse parate con travestimenti tradizionali, ma non mancano quelli più audaci. A guidare i festeggiamenti ci sarà il re del Carnevale che per una settimana prenderà possesso della città sovvertendo le regole e l'ordine locale, fino a quando con il mercoledì delle cenere, sarà bruciato sul rogo e sepolto.

12. L'allegria del Carnevale di Goa

[Foto di Flickr]

Ogni anno nella settimana del Carnevale, il King Momo, prende le chiavi della città e le uniche regole che boisogna rispettare sono: Mangia, bevi e divertiti. Il Carnevale di Goa ha origini molto antiche, infatti fu introdotto da coloni portoghesi ed oggi è un mix di tradizioni indù ed occidentali, anche essendo una festa cristiana. Questo sembra il luogo giusto per divertirsi ed abbandonare per qualche giorno i problemi della vita quotidiana. Per le strade solo festa ed allegria fino a notte fonda, con le sfilate dei carri colorati, danze, musica e le barche variopinte che assediano la città.

[Foto principale di Will Montague]