Vista sul Lago di Santa Croce e Alpago
in foto: Vista sul Lago di Santa Croce e Alpago. Foto di Marco Breda

Il Veneto è una regione meravigliosa che offre tante attrazioni storiche da visitare, luoghi unici al mondo come Venezia, ma anche ricchezze naturali. Tra queste ci sono i laghi, specchi d'acqua circondati da un capolavoro artistico tutto naturale. I laghi del Veneto mostrano un fascino incredibile: acque limpide, occasioni di praticare sport, tradizioni da scoprire, atmosfere uniche e sapori tipici. Ecco quali sono i più importanti.

1. Il Lago di Garda

Malcesine, borgo sul lago di Garda
in foto: Malcesine, borgo sul lago di Garda. Foto di S. Longstone

La parte Venera del Lago di Garda comprende la Riviera degli Ulivi. Il Lago di Garda, infatti, è il più grande d'Italia ed appartiene a tre regioni: il Trentino, la Lombardia ed il Veneto. La parte veneta si estende dal borgo di Peschiera del Garda fino all'ultima città veneta, Malcesine. I borghi che sorgono lungo la sponda orientale del Lago di Garda appaiono come piccoli scrigni che conservano ancora numerosi tesori architettonici e artistici.

2. Lago di Santa Croce

Lago di Santa Croce
in foto: Lago di Santa Croce. Foto di Ziegler175

Il Lago di Santa Croce è uno specchio d'acqua circondato da monti che si riflettono nelle sue acque. Questo lago veneto è un vero spettacolo e regala panorami incredibili che affascinano i visitatori da tutto il mondo, che frequentano questo luogo soprattutto per la possibilità di praticare sport acquatici. Presso il Lago di Santa Croce, infatti, si può praticare la vela, il windsurf e il kitesurf. Il lago è anche molto frequentato dai pescatori sportivi, per la massiccia presenza di carpe, lucci, trote e pesce persico. Lungo il perimetro del Lago di Santa Croce si trovano delle bellissime spiagge, nel lago, infatti, è consentita la balneazione e non mancano i confort ed i divertimenti.

3. Laghi di Cadore

Lago di Valle di Cadore
in foto: Lago di Valle di Cadore. Foto di Fflavio74

I Laghi di Cadore sono una delle mete più apprezzate da chi ama la montagna. Su di essi si trovano infatti piccoli paesi che sono il punto di partenza ideale per le escursioni sulle vicine Dolomiti. Uno dei più belli tra i laghi di Cadone è quello di Misurina. Dal lago partono numerosi sentieri che portano ai massicci montuosi, ed al vicino lago d'Antorno. Durante l'inverno il lago si ghiaccia e ci si può camminare e pattinare. Particolare anche la leggenda legata alle origini del lago. Si narra che nell'antichità il re Sorapiss per accontentare la figlia Misurina chiese ad una fata che viveva sul monte Cristallo di regalarle uno specchio magico che permetteva di leggere i pensieri degli altri. La fata cedette al dono solo a patto che il re si facesse trasformare in una montagna per proteggere i suoi fiori dal sole. Sorapiss, trasformandosi, fece precipitare la figlia dalle sue stesse vette. Vedendola cadere cominciò a versare lacrime per la sua morte, le quali si raccolsero nel lago.

4. Lago di Alleghe

Lago di Alleghe
in foto: Lago di Alleghe. Foto di Roberto Ferrari

Il Lago di Alleghe è una forte attrazione per il turismo di montagna e  in inverno sulla sua superficie ghiacciata si può anche pattinare. Per gli amanti delle camminate si consiglia la piacevole passeggiata sul lungolago o il giro del lago. Da Alleghe si possono raggiungere le piste da sci del comprensorio del Civetta.

5. I laghi di Revine

Lago di Santa Maria
in foto: Lago di Santa Maria. Foto di Laghi di Revine

I Laghi di Revine sorgono tra le Prealpi venete e le colline trevigiane. Sulle loro sponde si affacciano bellissimi borghi come Revine Lago, con il castello di Monte Frascone e il Santuario di San Francesco da Paola. Il Lago di Lago e il Lago di Santa Maria hanno origine glaciale. Sulle sponde del primo sorge il Parco Archeologico del Livelet, dove è stato ricostruito un villaggio preistorico.