Okinawa
in foto: Okinawa. Foto da Flickr

Pensate che il Giappone non sia una nazione da spiagge incantevoli e paradisiache? Vi sbagliate! Se visitate Okinawa vi sembrerà di trovarvi catapultati in un mondo diverso fatto d litorali da sogno e mare da togliere il fiato. Okinawa è un arcipelago di ben 160 isole sub – tropicali, di cui 49 sono totalmente disabitate. Si trova a sud ovest dell'isola di Kyushu e si estende fino ad arrivare ad un centinaio di chilometri di distanza da Taiwan, siamo alle latitudini della Florida e dei Caraibi, e la natura ed il mare non hanno nulla da invidiare a questi luoghi. L'arcipelago di Okinawa presenta un susseguirsi di spiagge bianche sul litorale, mentre l’interno è ricco di foreste lussureggianti, giungla e mangrovie. Ma le bellezze non si esauriscono sulla terraferma, sott'acqua, infatti, si trova una varietà di pesci variopinti e coralli che rendono lo snorkeling o il diving un'esperienza unica.

Le isole Okinawa
Quando andare ad Okinawa
Come arrivare e come spostarsi

Le isole di Okinawa

Spiaggia di Zamami Island
in foto: Spiaggia di Zamami Island. Foto di Peter Lubek

Tra le 160 isole dell'arcipelago di Okisawa, le più interessanti sono Kerama e Kumejima, poco distanti dall'isola principale, Miyakojima e l'arcipelago delle Yaeyama che include tra le altre le splendide isoel di Ishigaki, Taketomi, Kohamajima e Iriomote. Anche sull'isola principale di Okinawa ci sono molte belle spiagge, ma anche molte altre cose da vedere, di carattere naturalistico o culturale. Una delle attrazioni più celebri è l'aquario churuami che si trova nella zona nord, a Motubu. Si tratta del secondo acquario più grande del Giappone e uno dei più grandi del mondo, molto affascinante è la mega vasca con 2 squali Balena.

Okinawa è anche l'isola dove sono nate le arti marziali. Questa tradizione è ancora ben tangibile nella cultura della popolazione locale. Qui non possono mancare i caratteristici templi giapponesi, su tutti svettano: i castelli di Katsuren, vicino alla città di Uruma, il castello di Zakimi e Nakijin, nei presi della capitale e, infine, quello di Nakagusuku, struttura situata nella cittadina omonima.

Quando andare ad Okinawa

Yonaguni Airport, Okinawa
in foto: Yonaguni Airport, Okinawa. Foto da Flickr

Il periodo migliore per visitare le isole Okinawa è l'estate in particolare dalla fine di giugno, luglio ed agosto. La stagione balneare della zona inizia già dall'ultima settimana di marzo ed è godibile fino alla fine di Ottobre. Nei mesi successivi arriva la stagione delle piogge, anticipata di un mese rispetto al Giappone e a settembre, mese in cui è più facile imbattersi in tifoni, da fine settembre a fino alla fine di ottobre è nuovamente una buonissimo periodo per visitare le isole Okianawa. Inoltre molte delle isole godono di un clima subtropicale anche durante i mesi invernali con temperature primaverili, in particolare le isole che fanno parte dell'arcipelago delle Yeayama.

Come arrivare e come spostarsi

Okinawa è raggiungibile in nave da Tokyo, ma il viaggio è molto lungo. Per questo il modo migliore per arrivare sull'isola è prendere un aereo dalla città di Tokyo. Se fino ad alcuni anni fa il costo dei voli era elevato, ora si trovano spesso ottime offerte. Per quanto riguarda gli spostamenti sull'isola, nella capitale Naha c'è un servizio di autobus che collega in modo discreto le varie zone. Purtroppo però non ci sono sempre autobus come nelle grandi città giapponesi. Per fare tragitti lunghi il consiglio è prendere il taxi o noleggiare un auto.