La Grotta di Byron, Porto Venere
in foto: La Grotta di Byron, Porto Venere. Foto di Andrea

L'ultimo tratto della Costa Ligure è conosciuto come il Golfo dei Poeti. Chi lo visita non sarà di certo improvvisamente in grado di decantare versi poetici, ma di sicuro si sentirà ispirato di fronte all'incredibile bellezza di questa parte della Costa Ligure. Il Golfo dei Poeti si estende da Porto Venere fino a Lerici, sulla Riviera di Levante e deve il suo nome ai numerosi poeti, tra cui Byron, Shelly, Petrarca e Montale, che vi hanno soggiornato. Al centro del Golfo si trova La Spezia e tutt'intorno si susseguono borghi, paesaggi colorati e baie con spiagge di sabbia o ciottoli.

Porto Venere: la perla del Golfo
La Spezia: il cuore del Golfo dei Poeti
Lerici, l'incanto della Riviera Ligure
Il romantico borgo di Tellaro

Porto Venere: la perla del Golfo

Porto Vnere, Liguria
in foto: Porto Venere. Foto di pcdazero

Porto Venere ha una bellezza quasi disarmante che non smentisce il nome che porta. Situato sulla punta occidentale del Golfo è un borgo variopinto con una vista mozzafiato sul Mar Mediterraneo, entrato insieme alle 3 isole dell'arcipelago (Palmaria, Tino e Tinetto) e alle Cinque Terre nella lista del Patrimonio Unesco. Il suo nome deriva dal tempio di Venere che si trovava nel punto dove sorge la romantica chiesa di San Pietro. Oggi il borgo incantato di Porto Venere offre tante cose da ammirare come il Castello, la chiesa di San Lorenzo, la già citata chiesa di San Pietro, la Grotta di Byron, ma anche splendide spiagge e isole. Portovenere in realtà non ha una vera e propria spiaggia, bensì una lingua di sabbia. Le spiagge più belle si trovano, invece, sulle isole. In particolare Palmaria è l’unica isola abitata in Liguria, una riserva naturale attraversata da sentieri e percorsi turistici, dove si può visitare in barca la splendida Grotta Azzurra. Tra le spiagge più incatevoli della costa ricordiamo la Spiaggia del Pozzale e quella del Terrizzo, formate da rocce e ciottoli. Le altre due isole, più piccole, del Tino e Tinetto, sono in egual modo affascinanti. Tino è conosciuta per essere l'antica sede di un monastero, ed oggi è possibile visitarla soltanto due volte l’anno: il 13 settembre, in occasione della festività di San Venerio e la domenica successiva. Tinetto è poco più di uno scoglio sul quale i monaci avevano edificato piccole strutture religiose, oggi completamente abbandonate.

La Spezia: il cuore del Golfo dei Poeti

La Spezia, Liguria
in foto: La Spezia. Foto da Pixabay

Il centro di questa parte della Riviera Ligure è La Spezia, una città con molti edifici in stile liberty, chiese e musei. Passeggiare nel suo centro è molto piacevole soprattutto se amate lo shopping, infatti, Via del Priore e la parallela Corso Cavour è un susseguirsi di negozi, alcuni del quali lussuosi. Nel centro, da visitare, ricordiamo il Castello di San Giorgio, La Chiesa di Santa Maria Assunta, il Museo Lia e il Museo Statale. Verso il mare si apre la passeggiata Morin, da dove ammirare una splendida vista sul Golfo dei Poeti.

Lerici, l'incanto della Riviera Ligure

Lerici, Ligura
in foto: Lerici. Foto di Martin Bradzil

Lerici è un meraviglioso paesino che si affaccia sul Golfo dei Poeti e che, con il borgo di Tellaro, fa parte del circuito dei borghi più belli d'Italia. Il borgo di Lerici sorge su un'insenatura dominata da un'altura sulla quale si innalza la sua Rocca, che oggi è sede del museo geopaleontologico, un percorso sulla storia dei dinosauri con reperti e fossili. Il mare di Lerici è stato insignito della Bandiera Blu per la pulizia e la trasparenza del mare. La spiaggia più famosa di Lerici è quella di Maramozza, conosciuta anche come spiaggia dell'Eco del mare. È un angolo di paradiso, con un mare splendido, tra i più affascinanti della Liguria.

Il romantico borgo di Tellaro

Tellaro, Liguria
in foto: Tellaro. Foto di Thomas Paal

Tellaro è una frazione di Lerici, che però merita una menzione a parte. Il piccolo villaggio è arroccato su una scogliera a picco sul mare. L'aspetto più particolare di Tellaro è che non ci sono strade, per arrivare al paese esiste un unica via di accesso che parte da Lerici e conduce fino al mare. Il borgo si trova su una rocca a picco sul mare e il suo centro è un susseguirsi di stradine strette intrecciate, dove si affacciano casette dai colori pastello. Nei dintorni di Tellaro ci sono anche delle bellissime spiagge dallo spirito selvaggio e incontaminato. Restando nel borgo si può raggiungere la spiaggia vicino la scenografica Chiesa di San Giorgio, dove si trova il porticciolo, mentre oltre la Chiesa si apre una lunga scogliera. Per raggiungere le altre spiagge nei ditorni bisogna seguire dei percorsi a piedi, non tutti semplicisissimi. Tra questi, ricordiamo il sentiero che conduce a Fiascherino dove ci sono due piccole baie, con sabbia mista a sassolini.