Se immaginate il Giappone come la terra in cui tutto è tecnologia, vi sbagliate di grosso. I grattacieli spiccano nel cielo e sulle strade buttano generose quantità di aria condizionata, ma il paese del Sol Levante è anche quello degli spazi aperti, della spiritualità shintoista e dei fiori. Proprio in questi giorni, dal 18 aprile al 5 maggio 2015, si sta svolgendo lo Shibazakura Festival, ossia il Festival del Muschio Rosa. Ha luogo a Takinoue nella Prefettura di Hokkaido e dà modo di passeggiare nel bellissimo parco locale circondati dai colori viola, rosa e lilla. 800.000 fiori circa stendono intorno ai visitatori un prato di allegria e, al tempo stesso e secondo inclinazione personale, di tranquillità. Poco distante dal parco si trovano i "Cinque laghi", ovvero il Lago Motosuko, zona da visitare assolutamente in cui è potersi rimettere in pace con la Natura.

Chi ha la fortuna di poter visitare il Sol Levante in questo periodo dell'anno ha modo di poter apprezzare la primavera anche fuori dei confini del parco. Ovunque gli alberi in fiore – ciliegi su tutti – regalano agli osservatori uno spettacolo unico, che invade con fare civettuolo anche il gigante nipponico: il Monte Fuji. Le spalle della montagna più alta del Giappone (3.776 metri) si coprono di un mantello colorato che lascia libera solo la tremenda testa del vulcano.