170 CONDIVISIONI
8 Novembre 2012
15:00

Il Museo erotico di Amsterdam: sesso e arte nel quartiere a luci rosse

Nel quartiere a luci rosse di Amsterdam, ci sono cinque piani di esposizioni dedicate al sesso, si tratta di un museo dedicato all’amore carnale, con una collezione di arte erotica che attraversa i secoli dagli antichi maestri agli artisti contemporanei.
A cura di Stefania Lombardi
170 CONDIVISIONI

Amsterdam si sa è il paese della trasgressione e degli eccessi, a cominciare proprio da uno dei quartieri più attraenti ed accattivanti, quello a luci rosse, scandito dalle luci ad intermittenza dei neon, dove le vetrine attraverso cui si vendono i piaceri del sesso, i negozi pieni di video hard, i sexy shops e i night clubs fanno da cornice ad antichi ed eleganti palazzi, a suggestivi e romantici canali che trasportano, invece, verso atmosfere  magiche ed incantate. Qui si rivela la faccia più tollerante e liberale della città e non potevano mancare dei musei dedicati all'amore carnale e alla sessualità. Uno di questi è l'Erotic Museum, in cui si esplora il pianeta del sesso con sagacia, ironia e seduzione, ed è aperto fino all'una di notte per arricchire le serate di Amsterdam di un tocco di malizia. In effetti, una cosa è certa, durante un viaggio ad Amsterdam sarà molto difficile annoiarsi, è una città che dorme poco, instancabile e piena d'energia, la sua vita notturna è frenetica e sembra non finire mai, soprattutto se si sceglie di viverla nell'area del Quartiere a luci rosse invasa dai turisti, caratterizzata da questi musei particolari e dai Coffee shop in cui è possibile fumare hashish e marijuana e provare il raccolto migliore eletto a Novembre, con la Cannabis Cup.

 

L'Erotic Museum è allestito in un'abitazione del diciassettesimo secolo, è stato fondato negli anni 80 e dal 1996 è gestito dal Janot Entertainment Group, leader nel settore dell'intrattenimento per adulti e del turismo, che gestisce varie aziende attive nel campo degli spettacoli erotici, come Casa Rosso, il primo teatro erotico dell'Olanda. JEG ha i suoi uffici e le sue imprese all'interno del Quartiere a luci rosse, la parte più antica di Amsterdam. Il museo erotico è una sorta di mostra permanente sul quartiere a luci rosse, e contribuisce a dare una visione informata e completa sul funzionamento del quartiere e la storia dell'arte erotica. Una curiosità è che paradossalmente, su un'insegna di pietra posta proprio davanti all'ingresso proclama "God is mijn Burgh" (Dio è il mio Castello).

L’Erotisch Museum si trova a De Wallen, il quartiere a luci rosse di Amsterdam. Insomma, certe cose non si fanno a caso.
L’Erotisch Museum si trova a De Wallen, il quartiere a luci rosse di Amsterdam. Insomma, certe cose non si fanno a caso.

Il museo è diviso in cinque piani che narrano la storia del sesso in maniera divertente, infatti è l'humor il filo conduttore di tutta la collezione, che include sculture, dipinti, disegni, fotografie e altre opere d’arte. Le immagini, oggetti e filmati provenienti da tutto il mondo forniscono l' immagine dell'erotismo attraverso i secoli, lasciando ben poco all'immaginazione. All'interno si possono vedere antichi manufatti cinesi raffiguranti atti sessuali, dei e dee occupati in pratiche piacevoli e amanti raffigurati sulla ceramica greca o su vecchie pitture. Da non perdere una raccolta di vecchie fotografie erotiche, ed un'interessante serie di litografie di John Lennon. Nel cuore del quartiere a luci rosse si potranno anche visionare moltissimi film e video nelle sale dei cinque piani che ripercorrono in chiave umoristica l'arte erotica, a partire da una curiosa bicicletta olandese con ben altro scopo, e vari altri oggetti apparentemente innocui, fino a quando si notano le donne nude o le raffigurazioni poste su di loro, nulla di volgare, ma sempre all'insegna dell'ironia.

 

Al terzo piano è stata inserita la Galleria Provocatrice che comprende una vasta gamma di generi artistici. In una sala appositamente allestita è stata ricostruita una camera del Quartiere a Luci Rosse,  completa anche di una prostituta in cera a lavoro. Un piano è dedicato al mondo del sadomasochismo osé, con una varietà di oggetti strani e audaci, oltre a manichini disposti in posizioni erotiche. Con una visita al museo erotico, potrete guardare ed imparare tutto ciò che ha a che fare con l'erotismo e che forse non conoscete ancora. E se non ne ha mai abbastanza di tutto questo, ci si può comprare un souvenir nel negozio dedicato per portare a casa un ricordo della curiosa visita.

 

Info utili – l'Erotic Museum si trova in Oudezijds Achterburgwal 54,  è aperto dalla Domenica al Giovedì dalle undici all'una di notte, ed il Venerdì ed il Sabato dalle undici alle due di notte. L'ingresso costa 7 euro e si possono liberamente scattare foto, cosa che invece all'esterno è vietato.

Visualizzazione ingrandita della mappa

170 CONDIVISIONI
Il Museo ad Amsterdam dove incontrare le star, anche se di cera
Il Museo ad Amsterdam dove incontrare le star, anche se di cera
La magia del festival delle luci di Amsterdam
La magia del festival delle luci di Amsterdam
2.521 di Travel Fanpage
Amsterdam si illumina. Il Light Fest accende la città con luci e colori
Amsterdam si illumina. Il Light Fest accende la città con luci e colori
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni