Colletta di Castelbianco
in foto: Colletta di Castelbianco. Foto di Gregwilkins

Colletta di Castelbianco è un bellissimo borgo medievale, che per anni è stato abbandonato ed era addirittura scomparso dalle mappe. Sotto la spinta delle emigrazioni il borgo lentamente si è svuotato e dopo il terremoto del 1887 fu abbandonato definitivamente. Ma come tutte le storie con un lieto fine questo borgo arroccato su uno sperone roccioso nella val Pennavaire tra la riviera ligure e le Alpi marittime, è stato recuperato. Colletta non sono ha riacquistato la bellezza di un tempo, ma  è diventato un vero e proprio borgo telematico, dove tutte le case sono dotate di tutti i servizi telematici. Si tratta del primo e l'unico caso in Italia.

Il borgo medievale telematico

Colletta
in foto: Colletta. Foto di Alessandro Vecchi

Il progetto che ha investito Colletta di Castelbianco è considerato da molti un vero e proprio miracolo. Le case, ristrutturate nel loro assetto medievale, sono tutte cablate con cavi a fibra ottica e lo stesso Borgo è nodo Internet ad alta velocità. Nel dettaglio il borgo di Colletta è dotato di: Cablaggio a larga banda (155 mbs); Centrale telefonica digitale privata; Voice mail; Telefonia mobile (cordless); Router personale che interconnette la rete locale con la rete Internet. Firewall con funzione di filtraggio monodirezionale del traffico di rete; Intranet server; Web server; Tv sat. Inoltre nel borgo è stato istituito l'eOffice Colletta, un moderno luogo di lavoro e affari dotato della più alta tecnologia. È La location ideale per seminari, addestramento professionale, dibattiti, vacanze lavoro e telelavoro come stile di vita.

Merito di tutto ciò è di un gruppo di imprenditori e dell’architetto genovese Giancarlo De Carlo, che, alla fine degli anni 80, si rimboccarono le maniche per un recupero da manuale, improntato al rispetto puntiglioso della storia del paese ma con idee innovative che lo hanno fatto diventare il primo e unico borgo telematico d'Italia. Facendosi ispirare dalla ben più famosa Silicon Valley, hanno lavorato per cablare il borgo e far arrivare la fibra ottica, puntando sull'idea del telelavoro. Il progetto è stato vincente, infatti, anche gli stranieri se ne sono innamorati. Molti hanno deciso di trasferirsi, godendo della pace del villaggio ed essere comunque in contatto con il mondo del lavoro grazie a sofisticate strutture tecnologiche e di telecomunicazione.

Dove si trova Colletta

Il Borgo Telematico Colletta di Castelbianco è situato nell'entroterra del Ponente Ligure a 12 chilometri dalla città di Albenga. Il borgo si trova a 300 metri dal livello del mare, a metà della Valle Pennavaire ed è circondato da montagne rocciose.