città

A largo del Mar Ionio, vicino le coste della Grecia, si distende l’Isola di Corfù. Nota meta turistica, l’isola ha attraversato molte fasi storiche e dominazioni da parte di numerose popolazioni. Il luogo offre ai suoi visitatori numerose spiagge dalle sabbie fini ed una ricca distesa verde, colma di foreste e campi di ulivi. A dare valore all’isola, il centro dell’antica città di Corfu è patrimonio dell’umanità UNESCO. Il clima del posto è molto mite e durante la stagione estiva l’aria è raffreddata da lievi correnti. Negli ultimi anni, le strutture del posto si sono adeguate al gran numerosi di visitatori che giungono ogni anno, rendendo il posto perfetto per le vacanze estive.

Mare e spiagge – Le spiagge più belle e note di Corfù, si trovano sul litorale Nord dell’isola. Posti come Barbati, Nissaki e la baia di Agni sono perfetti per godersi una giornata di relax e gustare i prodotti del tipici del posto, nei ristoranti situati nei villaggi limitrofi. Le spiagge di Gouvià e Kalami ospitano i turisti ai pendici di ammassi rocciosi e combinano attività balneari al trekking. La spiaggia più nota è quella di Roda, un’immensa distesa di sabbia, colma di visitatori. Nella zona Ovest si trovano le spiagge di Pelekas, Glifada e Sinarades, mentre a Sud si può godere una passeggiata le dune di Agios Georgios.

5840936622_cea92885bb_b

Cosa vedere – La città  di Corfù unisce l’arte bizantina a quella veneziana e costituisce un patrimonio storico da visitare. Gli edifici sono tutti ben piazzati uno accanto l’altro, costruiti in pietra e soffitti in legno. Edifici come il Palazzo dei Santi Michele e Giorgio appartengono alla cultura neoclassica e offrono panorami incantevoli. Il centro della vita sociale è di origine francese, il porticato di Liston è ricco di ristoranti e bar dove trascorrere i pomeriggi. Spostandosi nei vari paesi, si può visitare il palazzo d’Achille, nel paese di Gasturi o i sobborghi di Ponticonisi.

spiaggia

Divertimento – La massiccia presenza di turisti da ogni parte del mondo, ha reso Corfu un centro turistico dall’intensa attività notturna. Dopo essersi rilassati ad una delle caffetterie della Spianada si può andare in uno dei tanti locali dell’isola per passare una nottata di musica e divertimento. Tra i locali più noti va segnalato il bar B52, dove vengono organizzati molte serate a tema, rave-party e karaoke, il tutto accompagnato dai gustosi cocktail preparati sul posto. Il caratteristico Old Tree deve il suo nome alla presenza dell’albero che orna la zona interna del locale. Il mexican bar Poco Loco, nel villaggio di Gouvia è ottimo per chi vuole bere una tequila in compagnia. A due passi del porto c’è l’Apokalypsis, locale che offre spettacoli con ballerini professionisti e suggestivi giochi pirotecnici. La discoteca più famosa è la Venue, aperta 7 giorni su 7, ospita molti Dj famosi.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Come arrivare – L’isola di Cofrù raggiungibile sia via aereo, che via mare. L’aeroporto internazionale di Corfu, Ioannis Kapodistrias offre numerosi voli diretti da Atene, ma durante l’estate ci sono anche parecchi voli charter dall’Europa. La compagnia Olympic Airways gestisce la tratta Atene-Corfù, mentre parecchie compagnie low-cost collegano l’isola al resto del mondo. L’aeroporto dista 2 dal centro città e non è disponibile un servizio di pullman che porti al centro, l’unica soluzione è fittare un taxi, anche se spesso gli alberghi offrono servizi navetta dall’aeroporto. Per raggiungere l’isola in nave, si può partire anche dall’Italia, in particolare dalla riviera adriatica, con traghetti gestiti dalla Anek Lines, dalla Agoudimos e dalla Blue Star Ferries. I tempi medi per la traversata variano dalle 8 alle 26 ore, in base al punto di partenza. Si può optare anche per un collegamento da Patrasso.

[Le foto, dall'alto verso il basso, sono di: GavinGilmour, Keith Bellvay, Elizabeth Ellis e Matt Lucht]