Cattedrale di Jerez de la Frontera
in foto: Cattedrale di Jerrez de la Frontera. Foto di Willtron

Jerez de la Frontera è un'altra meravigliosa tappa di un viaggio in Andalusia. Meno conosciuta delle altre città, ma che comunque merita una visita per l'incantevole centro antico e per il delizioso vino liquoroso che l'ha resa famosa: lo sherry. Jerez de la Frontera non è solo questo, è anche la patria dei cavalli andalusi, infatti, qui si trova la miglior scuola equestre dell'Andalusia. Inoltre la città è famosa per Gran Premio di Moto GP, per questo il nome Jerez de la Frontera è abbastanza familiare nelle case degli italiani.

Cosa vedere e gustare a Jerez de la Frontera

Statua di Jerez de L aFrontera
in foto: Statua di Jerez de La Frontera. Foto di Alcalaina

Jerez de la Frontera si trova nella provicia di Cadice ed è la città più grande. Il centro storico è ricco di monumenti e cose da vedere, tra stradine e piazzette su cui si affacciano edifici storici e molte chiese. Una di queste è la Cattedrale che si trova in Plaza Encarnación, un edificio maestoso in stile barocco che affascina al primo sguardo. Non distante dalla Cattedrale si trova l'Alcázar di Jerez de la Frontera, un edificio che rimanda al periodo della dominazione mussulmana della città, risalente ai secoli XI-XII. L'esterno è formato dalle mura originali ed all'interno si può ammirare una moschea e alcuni edifici cristiani. E' presente anche un bellissimo giardino e gli immancabili Baños (hammam), con la tradizionale struttura tripartita in tre zone adibite a diversi bagni. Altri monumenti degni di nota sono il Convento di Santo Domingo, il Palazzo di Domecq, la Chiesa San Dionisio, il Municipio e la centrica Piazza del Arenal.

La zona compresa tra Plaza de la Asuncion, Plaza del Arenal, Plaza Estévez, oltre ai monumenti che custodisce è molto bella da visitare anche perchè è il centro della movida di Jerez. Da non perdere abnche la visita al Museo del Tiempo, soprattutto se avete la passione per gli orologi, qui potete ammirarne di antichissimi ancora funzionati e avrete anche la possibilità di acquistarli. Altra zona famosa di Jerez è il Barrio di Santiago, il quartiere legato al mondo del flamenco. Potrete visitare il Centro Andaluso del Flamenco.

Jerez è anche la patria del Caballo Andaluz, infatti è presente la scuola equestre più famosa di tutta la Spagna, la Real Escuela Andaluza de Arte Ecuestre. La palazzina, all'interno della quale si trovano i maneggi è stata costruita da Charles Garnier, l’architetto dell'Opéra di Parigi. Gli appassionati potranno assistere a spettacolari esibizioni durante le quali i cavalli bianchi di razza cartujana danzano al passo di musica gitana. Jerez de la Frontera è il posto giusto anche per chi ama la velocità. La città ospita un circuito dove si tengono le corse di MotoGp ed in passato anche di Formula1.

Il vino è l'altra attrazione di Jerez de la Frontera, famoso in tutto il mondo. Nella città sono presenti molte cantine o bodegas, come sono definite qui. La tradizione vinicola di Jerez è arrivata con gli arabi, che portarono le prime piantine di vite, nonostante la proibizione del corano di produrre vino. Con i cristiani iniziò la vera e propria produzione del vino che successivamente venne commercializzato l'Inghilterra. La cantina più famosa è quella di Gonzales Byass (Tio Pepe), famosissima per la produzione dello sherry, anche se ce ne sono molte altre, dove fare delle ottime degustazioni accompagnate da tapas.