Lavorano tutto il giorno e l'indomani mattina tornano subito operativi, il tutto ad otto-dieci mila metri da terra e dovendo affrontare continui jet-lag. Quello del personale di bordo di un aereo è un lavoro duro e fare in modo che almeno la notte possa riposarsi come si deve è un beneficio non solo per loro, ma, indirettamente, anche per i passeggeri di voli a lungo raggio. Per questo motivo le compagnie che sviluppano tecnologie e servizi di bordo puntano a migliorare il confort non solo dei passeggeri, ma anche di steward ed hostess. A tale proposito la Zodiac Aerospace ha sviluppato un'innovativa cabina per il riposo del personale di bordo, in modo tale che possa dormire comodamente e in sicurezza.

Si chiama "Lower Deck Mobile Crew Rests" ed è lo spazio pensato per gli Airbus A330/A340 nel quale, nel prossimo futuro, potrebbe riposarsi l'equipaggio di cabina. La Zodiac Aerospace ha già condotto i primi test, per verificare su un prototipo quale sia il beneficio arrecato al personale di bordo. I tester hanno dovuto dare un riscontro sulla loro percezione dello spazio, della privacy e del confort personale, potendo effettivamente rassicurare la compagnia che la nuova cabina sembra essere superiore a quelle attuali per comodità e riservatezza.

Ogni postazione è fornita di una PSU (personal service unit) che offre una serie di servizi che includono intrattenimento, aria condizionata e illuminazione adeguata. Alle comodità si aggiunge poi l'esigenza di garantire un volo sicuro. Secondo quando dichiarato dalla Zodiac Aerospace, la nuova cabina "offre più privacy e confort, mentre assicura i livelli più alti di sicurezza".