Foto di Cocooco
in foto: Foto di Cocooco

Arriva l'autunno e con esso alcuni dei prodotti più buoni dell'anno. Funghi, castagne, zucche e fiumi di buon vino rosso da bere in compagnia di amici di sempre o di quelli appena conosciuti. Ottobre è il mese delle sagre per eccellenza, ogni città ha il suo prodotto da festeggiare e queste ricorrenze richiamano tantissimi cittadini, appassionati e curiosi che vogliono assaggiare i prodotti autentici legati alla terra ed alle tradizioni regionali. Re e regine d'autunno sono i tartufi  e le castagne che deliziano i palati, ma anche la vendemmia è una protagonista indiscussa dei primi freddi.  Tra canti e balli nelle piazze in festa scorrono fiumi di vino e tanti assaggi da stuzzicare ed assaporare. Se non sapere dove andare in vacanza ad ottobre, "Pronto in tavola", la rubrica di tgcom24, suggerisce tante occasioni speciali per programmare un viaggio in Italia all'insegna del gusto, tra sagre, feste, tradizioni popolari e sapori genuini.

Eccone alcune sagre di ottobre consigliate dal portale.

  • Sagra del Pistacchio di Bronte – Bronte (CT), dal 2 al 4 ottobre.

L'oro verde di questa cittadina siciliana viene celebrato i primi giorni di ottobre. Durante la manifestazione sarà possibile gustare le varie pietanze tutte al gusto di pistacchio e partecipare a visite guidate del centro storico di Bronte e mostre di arte contemporanea.

  • Festa dello Speck Alto Adige – Santa Maddalena (BZ), 3 e 4 ottobre.

Questo piccolo gioiello incastonato nelle Alpi nella prima settimana di ottobre richiama tutti i buongustai. Tanti appuntamenti per grandi e piccini: dalle danze folcloristiche agli spettacoli musicali e i concerti, al mercato contadino e di artigianato locale, dall'incoronazione della nuova Regina dello Speck. Tutto sarà condito da squisite degustazioni di Speck Alto Adige IGP.

  • Festa dei Marroni di Combai IGP – Combai (TV), dal 9 ottobre all’1 novembre.

La castagna è uno dei prodotti per eccellenza di questo periodo dell'anno. Tra queste si segnalano: Fontanegli (GE), l’11 ottobre, Soriano nel Cimino (VT), dall’1 all’11 ottobre, Melfi (PZ), 17 E 18 ottobre, Marradi (FI), 11 ottobre.

  • Sagra dell’anguilla – Comacchio (FE), 25 settembre all’11 ottobre.

La città di Comacchio regala ben tre week end per degustare questo prodotto tipico del mare. Dal 25 settembre all'11 ottobre verranno ricostruite le storiche ambientazione e si potrà assaporare l'anguilla locale insieme con i prodotti tipici del territorio ferrarese, come l'aglio, la zucca, la vongola, l'asparago.

  • 42° Sagra del Fungo Amiatino – Bagnolo (GR), 10 – 11 e 17 – 18 ottobre.

Una sagra storica ed un appuntamento imperdibile per tutti gli appassionati di funghi. Degustazioni, spettacoli, visite guidate, Mostra Micologica, e tanti piatti a base di funghi della tradizione amiatina e molto altro vi allieteranno per tutta la durata della manifestazione.

  • Festa della Trippa – Villa San Secondo (AT), 3 e 4 ottobre

Una manifestazione dedicata al celebre piatto piemontese, diventato famoso in tutto il mondo con ricette diverse e sfiziose.

  • La Sagra de su pani fattu in domu – Villaurbana (OR), 24 e 25 ottobre

Il luogo perfetto per gustare il pane sardo fatto in casa è Villaurbana in provincia di Oristano, che il 24 ed il 25 ottobre ospiterà questa grande festa.

  • Sua maestà la zucca – Castellazzo Bormida (AL), 3 e 4 ottobre.

La manifestazione chiude il settembre castellazzese e proprio sabato 3 ottobre verrà aperta la sagra con specialità a base di zucca ed ortaggi locali. Il tutto sarà condito con musica ed un interessante mercato di prodotti tipici.

  • Sagra delle tacchie ai funghi porcini – Bellegra (Rm), dal 3 all’11 ottobre.

Le tacchie sono un tipo di pasta fatta a mano con acqua, farina e uova, che vengono tagliate a mano in maniera casuale ma sempre in modo da darle la tipica forma a rettangoli irregolari. Per assaporarle dovrete andare nello splendido borgo di Bellegra a oltre 800 metri di altitudine.

  • Sagra del ficodindia dell'Etna DOP – Belpasso (CT), 16, 17 e 18 ottobre.

Nello splendido scenario alle pendici dell'Etna, dal 16 al 18 ottobre si può gustare un frutto spettacolare: il fico d'India. Originario del Messico e coltivato in tutto il Sud del Mediterraneo è uno dei prodotti siciliani più amati.