Avete visitato il sito ufficiale dell'albergo, siete rimasti impressionati dalle foto e avete prenotato. Giunta la data di partenza, siete finalmente arrivati a destinazione e, se non tutto, gran parte del vostro giudizio è legata alla prima impressione. Poi ci sono i servizi aggiuntivi che il viaggiatore prende in considerazione e che Trivago ha rilevato grazie a 25.000 questionari sottoposti alla propria ampia utenza. Il trivago Hotel Test ha messo a disposizione dei volontari un rimborso di 80€, che ha fatto di loro degli "esaminatori in incognito" che hanno valutato tutto, dal parcheggio agli asciugamani, dal wifi al bancone del bar, dalla colazione alla disponibilità dello staff.

Dicevamo della prima impressione, che è quella che maturiamo nel momento in cui approcciamo per la prima volta al personale dell'albergo nel checkin. Ben il 92% del campione esaminato si è detto insoddisfatto per il processo eccessivamente lungo. Il giudizio del 76% dei viaggiatori è iniziato male per un'insoddisfazione generica e senza un preciso motivo. Una volta arrivato in camera, il turista inizia ad esplorare e scoprire cosa c'è che non va. Secondo il test di Trivago, la connessione Wi-Fi svolge un ruolo determinante per la maturazione di un giudizio. Abbiamo già detto altrove qual è la situazione del Wi-Fi negli alberghi italiani rispetto alla media mondiale e secondo lo studio sembra che, quale che sia la nazione di vacanza, l'80% si sia detto soddisfatto della velocità del collegamento, che tuttavia, se a pagamento, è giudicata eccessivamente costosa dal 72% degli intervistati.

Le sorprese in camera più sgradite sono la presenza di residui e capelli (83%) di precedenti ospiti, il bagno troppo piccolo (96%), cabina doccia con residui sulla vetrata (83%) e calcare (88%), pavimento tendente all' "allagamento" dopo la doccia (85%), scarsa insonorizzazione delle stanze (80%).

Servizi up e down dell'albergo. Il 94% non vuole fare a meno del parcheggio, ma anche bar e piscina risultano molto importanti. I servizi extra come palestre, sale meeting e centri estetici sono i meno usati, soprattutto perché (93% degli intervistati) costano troppo. Il bar pulito è importante per il 98% dei turisti e una connessione efficiente nella lobby (94%). E poi c'è la colazione, con la quale si predispone l'animo dell'ospite al sorriso e la cui importanza sembra essere nota agli albergatori, tant'è che il 92% giudica soddisfacente l'offerta, ricca, per il 94%, di cibi freschi. Tuttavia l'85% giudica troppo affollata la sala e il 50% ha sottolineato l'assenza di giornali da sfogliare.

Ottimo il giudizio sullo staff, ad eccezione di check-in e check-out le cui operazioni, come abbiamo visto, sono giudicate troppo lente. L'orario di check-out è stato ritenuto ragionevole dal 91% degli intervistati e anche il conto non ha messo di cattivo umore: il 97% ha apprezzato la sua chiarezza e, evidentemente, corrispondenza alle attese.

[Foto da Wikipedia]