University Library, Leuven
in foto: University Library, Leuven. Foto di Hühnerauge

Le Fiandre sono una regione da fiaba, dove profumi e panorami incantati trasportano i visitatori in un'atmosfera dove sembra che il tempo si sia fermato. Le Fiandre sono anche la patria di ottime birre e una delle città più famose per questo è Lovanio, in fiammingo Leuven, il capoluogo della provincia del Brabante Fiammingo. La città è il quartier generale di Inbev, la seconda società del mondo per la produzione di birra, famosa soprattutto per la Stella Artois. Proprio a Lovanio si tiene il festival Zythos, uno dei più grandi eventi europei dedicati alla birra. Lovanio ospita anche una delle più antiche università di tutta l'Europa, la KU Leuven, fondata nel 1425.

Cosa vedere a Lovanio

Stadhuis, il palazzo comunale di Leuven
in foto: Stadhuis, il palazzo comunale di Leuven. Foto di Zairon

I palazzi storici di Lovanio dominano le piazze e le vie del centro, tra le quali si aggirano tanti fortunati studenti che risiedono nella città durante gli studi. La piazza principale della città fiamminga è il Grote Markt, una zona molto animata, spesso sede di eventi culturali e manifestazioni. Lovanio è una città ricca di storia e cultura, tra i monumenti più importanti proprio nella centrale Grote Markt, svetta il palazzo comunale, lo Stadhuis, una costruzione in tardo gotico che risale al XV secolo. Questo edificio affascina tutti i visitatori soprattutto per la bellezza della facciata e dei suoi esterni. Il municipio, è infatti decorato con ben 236 statue, ognuna delle quali dedicate ad un personaggio che ha conquistato un posto d'onore nella storia della città. Non distante dal municipio si trova l'Oude Markt, la vivace piazza più antica della città, che  rappresenta ancora il centro più vivo di Lovanio. Una parte molto importante di Lovanio è il beghinaggio, un tempo destinato a donne non sposate, ed oggi trasformato in alloggio per studenti. Questa zona è formata da vicoletti su cui si affacciano case di mattoni rossi ricreando un'atmosfera fiabesca. Questo quartiere è un sito UNESCO dal 1998.

Chiesa di San Pietro
in foto: Chiesa di San Pietro. Foto di Johan Bakker

Passeggiando per le strade di Lovanio, l'arte si incrocia ad ogni angolo. Un esempio è il Totem di Jan Fabre, il primo artista vivente a esporre al Louvre. L'opera è uno scintillante scarabeo verde conficcato su un ago alto 23 metri. Molti sono anche gli edifici religiosi, tra i quali la Chiesa di San Pietro, inclusa nei siti patrimonio dell'Umanità dell'Unesco. Secondo le fonti storiche la chiesa fu fondata intorno al 986, e custodisce all'interno opere d'arte interessanti come L'ultima cena di Dieric Bouts. Altra chiesa da non perdere è quella di San Michele, situata nel punto più alto della città fiamminga. La chiesa è una testimonianza importante di epoca barocca, ed è strutturata in modo molto originale tanto da far sembrare che l'altare sia esterno alla chiesa. Altre chiese interessanti sono la Chiesa di San Gertrude, passata alla storia per essere stata costruita senza usare chiodi e la Chiesa di San Giacomo, caratterizzata dalla presenza delle campane che pendono dall'esterno invece che dal campanile.

Una delle sue attrazioni maggiori di Lovanio rimane la birra. Tra le strade della città si incontrano tanti birrifici dove l'abilità degli artigiani associata alla grande tradizione fa ottenere una produzione di birra di alta qualità. La birra più celebre prodotta a Loviano è la Stella Artois. Un momento speciale per vsitare Lovanio è la primavera, periodo in cui si tiene il Zythos Beer Festival, uno dei più grandi eventi europei dedicati alla birra.

Tra i musei più interesanti della città segnaliamo il Museum M, una galleria che ospita una preziosa collezione di arte religiosa del periodo che va dal XV al XVIII secolo, insieme ad alcune opere contemporanee.