Un mezzo Megabus in Inghilterra.
in foto: Un mezzo Megabus in Inghilterra.

Quando si parla di viaggio low cost, è quasi inevitabile che la mente vada alle compagnie aeree economiche. Eppure il risparmio non vola soltanto sulle ali di Ryanair, easyJet e tutto il seguito vettori a basso costo. No, il viaggio ad un euro si trova anche via terra, sul classico trasporto gommato. Le tariffe super-scontate sono praticate da Megabus fin dal 2003, quando venne inaugurata la prima tratta nel Regno Unito (Londra-Oxford). Sulla facciata dell'autobus campeggiava la migliore delle pubblicità, quella che mostra un prezzo imbattibile: una sterlina.

La storia
Come si prenota e quanto costa
Confronto con un volo low cost

Quando è nata Megabus

Negli anni successivi Megabus si è diffuso in tutto il Regno Unito, in Irlanda, Olanda, Francia, Belgio, Germania, Spagna ed ora anche in Italia. Nel Bel Paese le corse cominciano ufficialmente il 24 giugno e collegheranno alcune tra le principali città italiane, precisamente: Roma, Milano, Napoli, Torino, Genova, Firenze, Venezia, Bologna, Verona, Padova, Siena, Pisa e Sarzana (in provincia di La Spezia). Al momento non ci sono tratte internazionali dall'Italia, ma non è da escludersi un'evoluzione diversa in futuro, dato che, ad esempio, i pullman Megabus collegano Parigi e Londra ad Amsterdam e Barcellona.

In Italia i mezzi sono 23 e possono caricare ognuno 87 passeggeri. Le basi italiane, che si trovano a Firenze e Bergamo, impiegano 95 addetti. La compagnia trasporta 15 milioni di passeggeri all'anno in tutto il mondo. Megabus, che è controllata dal Stagecoach group, ha infatti basi sia in Europa che negli Stati Uniti, dove conta 400 bus. E' nel Vecchio Continente che al momento si registrano tassi di crescita impressionanti, con un aumento dei passeggeri che l'anno scorso è arrivato, rispetto al 2013, al +60%. E' in questo contesto virtuoso che si inserisce l'Italia.

Come si prenota un Megabus (e bagagli)

Il prezzo di un biglietto, in questa fase di lancio in Italia, è "stracciato": 1,5 euro (1 euro di acquisto più 0,5 di prevendita) per un viaggio anche molto lungo, ad esempio da Napoli a Milano. Trasporti così economici se ne troveranno anche in futuro, ma bisogna precisare che la media europea è di 15 euro. Le prenotazioni possono essere fatte o online, sul sito ufficiale, o attraverso chiamata telefonica ad uno dei numeri indicati sulla pagina web di Megabus.

Per quanto riguarda i bagagli, non c'è alcuna registrazione, ma il passeggero può portare un bagaglio o fino a tre borse purché la somma del peso non superi i 25 kg e quella di altezze, profondità e larghezze di ogni carico non superino i 2 metri. Il passeggero può poi portare con sé anche una borsa a mano che possa tenere comodamente sulle gambe o porre sotto il sedile davanti ai suoi piedi.

Rispetto ad un volo low cost

Un viaggio da Napoli a Milano, secondo stima del sito, è di 12.45 ore. Non poco e non è una sorpresa. Rispetto ad un volo, che dura 1,15 ore per la stessa tratta, ma a cui vanno incluse almeno un paio di ore tra check-in e check-out ed il tempo necessario per arrivare nel centro urbano dall'aeroporto, mentre in genere Megabus si trova nei pressi della stazione ferroviaria principale. Ma 12.45 ore sono sempre tante, così come è poco 1,5 euro, che è una tariffa a cui non arrivano nemmeno i voli low cost (se non altro per il pagamento delle tasse aeroportuali). La questione è insomma economica, ma anche di gusto. C'è chi preferisce il mezzo veloce, quello che porta immediatamente alla meta, e quello che preferisce il viaggio lento, lungo… perché in fondo la parte più bella della vacanza è proprio il viaggio. Per quanto riguarda i servizi, bisogna ricordare che Megabus, oltre al bagno a bordo, offre ai propri viaggiatori anche la connessione wi-fi e le prese USB per ricaricare i propri supporti tecnologici. Lussi quasi mai disponibili sui voli economici.