ibiza-mare

Se è una tendenza di medio periodo, l'aumento delle tratte low cost nell'immediato 2010 si manifesta con un'evidenza del tutto nuova. Diverse, infatti, le compagnie a basso costo che inaugurano nuove tratte nelle regioni che maggiormente necessitavano di collegamenti con l'Europa. A parte gli aeroporti pugliesi, particolarmente avvantaggiati dalla politica di espansione della Ryanair, anche nel capoluogo campano vanno registrati importanti passi avanti in termini di turismo e visibilità.

Questa volta è la Easyjet a puntare su Napoli, con un collegamento che punta a sostituire il mezzo che maggiormente serve la città partenopea alle città del Mediterraneo: la nave. Con Napoli-Ibiza, linea aerea riproposta quattro giorni a settimana (lunedì, mercoledì, venerdì e domenica) la compagnia low cost intende rispondere ad una domanda precisa: quella del turismo estivo.

Non a caso la Easyjet ha deciso di avviare l'esperienza in un periodo particolarmente significativo: da domenica 11 luglio a domenica 29 agosto 2010. Un collegamento mediterraneo, da un sole ad un altro, che farà leva anche sull'affinità di due popoli le cui domande sono assimilabili in una visione di mercato. Le spiagge di Ibiza nell'immaginario dei napoletani, la storia di Napoli in quello degli spagnoli.