Ripari di Giobbe
in foto: Ripari di Giobbe, Ortona. Foto di Verratti85

La città di Ortona ha una splendida posizione sulla costa d'Abruzzo. Ed è proprio da qui che parte la famosa Costa dei Trabocchi, uno dei luoghi più affascinanti dell'Adriatico, chiamata così per la presenta dei "trabocchi", strutture di legno posizionate in mare che venivano utilizate per pescare, oggi trasformati in piccoli ristoranti. La città di Ortona ogni anno è scelta da tantissimi vacanzieri che cercano spiagge e relax. E' una meta molto apprezzata dalle famiglie per le spiagge di sabbia e i fondali non troppo alti, inoltre tutto il litorale è super attrezzato per garantire qualsiasi tipo di servizio. Ortona, oltre al mare possiede anche un grazioso centro dove sopravvivono testimonianze del passato, come il castello Aragonese e varie torri. Inoltre la zona costiera offre numerosi punti panoramici dove poter osservare il paesaggio sull'Adriatico, come Punta Ferruccio, dove tra l'altro si trova anche una delle migliori spiagge.

La città di Ortona

Castello Aragonese di Ortona
in foto: Castello Aragonese di Ortona. Foto di EmanuelaAmadio

Ortona è situata nella zona sud dell'Abruzzo ed è immersa nel verde e nei profumi dei vigneti. La città ha origini abbastanza antiche, ma molto del suo patrimonio è andato distrutto durante la Seconda Guerra Mondiale, infatti, fu una delle zone maggiormente bombardate. Fu teatro di una sanguinosa battaglia tra tedeschi ed alleati tanto che fu definita la Stalingrado d'Italia. Il fulcro della città è la sua piazza sulla quale si affacciano importanti palazzi, come Palazzo Mancini del XVI secolo, Palazzo Farnese, tardorinascimentale e la chiesa di Santa Caterina.

Durante una visita ad Ortona la prima cosa da vedere è il Castello Aragonese, che sorge su un punto panoramico dal quale è possibile ammirare un paesaggio mozzafiato. Il Castello, prima di proprietà degli Angioini, ha subito vari rifacimenti a causa degli attacchi alla città da parte degli Aragonesi, che successivamente riuscirono ad impossessarsi di Ortona. Il palazzo fu realizzato su un progetto di Alfonso d'Aragona,  che fece costruire questa dimora proprio a picco sul mare. Oggi dell'antico castello restano solo le mura, il fossato e le torri, ben conservate; l'interno è stato trasformato in un giardino-belvedere dove spesso vengono organizzate mostre e manifestazioni artistiche e culturali. Altro monumento importante nella città di Ortona è la sua Cattedrale dedicata a San Tommaso, una chiesa costruita sui resti di un antico tempio romano. All'interno sono custodite molte relique autentiche del santo e oggetti di grande valore artistico e storico. A poca distanza dalla Cattedrale si trova il Museo Capitolare, con reperti di epoca romana e paleocristiana, oltre a molte testimonianze dei bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale.

Per una passeggiata rilassante c'è la villa comunale, dove si ammira il monumento di Francesco Paolo Tosti, musicista e compositore nativo di Ortona, a cui è dedicato anche il museo della musica ubicato nel rinascimentale Palazzo Corvo.

Le spiagge di Ortona

Porto di Ortona
in foto: Porto d Ortona. Foto di Francesco Moscone

Prima città della Costa dei Trabocchi, Ortona, vanta spiagge stupende amate soprattutto dalle famiglie. La costa si estende per circa 20 chilometri ed è formata da una spiaggia ampia, sulla quale si alternano lidi attrezzati, come Lido dei Saraceni. Verso Sud l'aspetto del litorale cambia e l'ampia spiaggia lascia spazio a piccole calette, baie e scogliere ricoperte di vegetazione mediterranea. In questo tratto alcune delle zone più belle zono quelle di Acquabella, una riserva naturale e Ripari di Giobbe.

Da Ortona, grazie agli imbarchi giornalieri dal porto, si possono raggiungere le isole Tremiti, il Montenegro, la Croazia e la Grecia, anche per escursioni giornaliere.