Ad ogni umore, il suo colore. L'associazione tra stato d'animo e tonalità non è nuova, ma applicarla al settore turistico è un'idea che è stata messa in pratica solo di recente alla casa di design Pantone, azienda statunitense che si occupa soprattutto di grafica e tecnologia. E' nato così il Pantone hotel, un albergo che si trova a Place Loix 1 a Bruxelles, circa 1,3 chilometri dalla stazione ferroviaria. Visto dall'esterno, comunica subito la sua vivacità, senza tuttavia apparire bizzarro come potrebbero essere, ad esempio, i loft neo-dadaisti di Tokyo. La progettazione è stata affidata a Michel Penneman ed Olivier Hannaert, rispettivamente designer ed architetto.

L'edificio di sette piani ospita 59 camere, che sono divise in due tipologie: Large Rooms ed Extra Large Rooms. A rendere "extra" la seconda scelta sono la presenza di un terrazzino, da cui si può godere la vista su tutta la città, quella di un salotto e di un letto matrimoniale in versione "king". Ogni stanza dispone di televisione LCD, condizionatori e wi-fi gratuito. La prenotazione può essere eseguita on line sul sito ufficiale del Pantone Hotel. Il prezzo delle stanze varia di giorno in giorno. Simulando una prenotazione a distanza di cinque settimane, per la notte di sabato 20 dicembre 2014, i prezzi per Large ed Extra Large Rooms sono rispettivamente di 69 ed 79 euro, ai quali bisogna aggiungere altri 10 euro per avere l'opzione "rimborsabile". Di seguito la mappa che indica la collocazione dell'albergo, il quale, pur non trovandosi nel cuore di Bruxelles, sorge comunque a ridosso del centro storico.