Paura di volare
in foto: Paura di volare

Anche se prendere l'aereo è ormai una delle cose più comuni e più semplici del mondo, la paura di volare è ancora una fobia che colpisce molti viaggiatori. Crisi ed attacchi di panico sono all'ordine del giorno per chi non riesce ad immaginarsi sospeso in aria. PiratiInViaggio, la nota Social Travel Community, ha di recente sottoposto un sondaggio ai suoi utenti Europei sul tema della paura di volare. Al sondaggio hanno risposto 14.983 persone di cui 585 italiani.

Quello che è emerso dalla ricerca ha evidenziato anche una differenza del comportamento dei viaggiatori a seconda della nazionalità. Secondo i dati racconti, gli svizzeri sono quelli che viaggiano di più in aereo, seguiti dai britannici, mentre gli italiani sono ancora tra gli ultimi paesi europei, pur registrando un 96%. La maggior parte degli italiani "spiccano il volo" solo un paio di volte l'anno e soprattutto per raggiungere i luoghi di vacanza. In molti casi preferiscono utilizzare altri mezzi di trasporto, come il treno o l'auto.

Questi risultati che riguardano l'Italia sono di certo legati alla paura di volare, infatti, dal sondaggio è emerso che 3 italiani su 5 hanno paura di salire su un aereo. Solo il 20% lo dichiara apertamente, mentre il 60 lo nasconde, cercando di gestire la propria ansia. A far paura di un volo aereo sono soprattutto le turbolenze, in particolare per chi ha vissuto un trauma da volo dovuto a condizioni meteorogiche avverse.

Forse l'elemento più interessante del sondaggio di PiratiInViaggio è che la paura di volare spesso ha condizionato la vita delle persone. Rinuncia alle vacanze, occasioni di lavoro mancate e l'impossibilità di raggiungere amici e familiari: queste sono solo alcune delle privazioni di chi è vittima di questa fobia. Nonostante negli ultimi anni i controlli negli aeroporti sono diventati più rigidi, molti viaggiatori continuano a non sentirsi tranquilli. In particolare il 28% degli italiani ha dichiarato di non sentirsi tranquillo dopo i controlli, percentuale che aumenta in Germania con il 46% ed in Francia con il 63%.

In definitiva la paura di volare è più diffusa di quanto si pensi, ma non mancano le soluzioni, come la meditazione o i corsi ad hoc.