CiockNroll sanremo 2011

In concomitanza con il Festival di Sanremo 2011 si sta svolgendo il “Ciok'n Roll”, l’evento targato Eurochocolate nato dalla combinazione di musica e cioccolato, a Sanremo dal 12 al 20 febbraio. Le aziende cioccolatiere italiane che hanno deciso di sponsorizzare e di creare minieventi all’interno della manifestazione sono diverse e ognuna ha pensato a momenti d’intrattenimento cui vale la pena partecipare.

La Perugina ha ideato una pergamena lunga 200 metri, srotolata il 14 febbraio in occasione di San Valentino, dove gli innamorati hanno appuntato i loro pensieri d’amore, ricalcando in questo modo la tradizione dei bigliettini dei celebri Baci. Pan di Stelle di Mulino Bianco, invece, propone di ricreare ogni sera dal 15 al 20, il cielo stellato con stelle volanti personalizzate. Ognuno potrà avere la propria stella sulla quale scrivere un desiderio oppure i versi della propria canzone preferita.  All'interno di Ciok'n Roll, attesissima è la sfilata della Limousine Caffarell nel centro di Sanremo che, al suo passaggio, distribuirà dolciumi e cioccolatini agli spettatori golosi. Infine, altro minievento interessante è il “Chocolate Show … Note di Cioccolato” in cui circa 20 aziende del cioccolato mostreranno i loro prodotti e gadget di cioccolato.

Non solo cioccolata, gli eventi musicali  proposti da Ciok'n Roll prevedono la presenza di disk jockey che animeranno le serata e i pomeriggi nei pressi del teatro Ariston e che coinvolgono anche artisti di fama internazionale, come Peter Lardong. L’artista tedesco, dopo aver perso il lavoro, si è inventato un mestiere: produrre vinili in cioccolato fondente. Peter si esibirà a Casa Sanremo, presso il Grand Hotel Londra, e 3 saranno i pezzi che inciderà per Ciok'n Roll: “Fatti mandare dalla mamma” in omaggio a Gianni Morandi, presentatore di questa edizione sanremese, “Felici e fondenti”ossia la sigla di Eurochocolate e “Fratelli d’Italia” per celebrare i 150 anni dell’Unità d’Italia. Dopo averli fatti suonare sul giradischi, Peter offrirà i suoi dischi al pubblico che potrà apprezzarli anche col palato, giacché sono completamente commestibili. Quando si dice “buona” musica.