Lungomare di Pescara
in foto: Lungomare di Pescara. Foto di Paolo Melchiorre

Una delle città abruzzesi più importanti della costa, Pescara è una località che oltre ad offrire incantevoli spiagge sabbiose è anche una delle mete predilette per gli amanti della cultura grazie ai suoi musei e alle tantissime manifestazioni culturali. Pescara è la città del Vate, del sommo poeta Gabriele d'Annunzio e proprio nella città si può visitare la sua abitazione, trasformata in una casa – museo.

Cosa vedere a Pescara

Ponte del Mare
in foto: Ponte del Mare. Foto di Bruno

Il centro della città di Pescara e la sua Riviera sono collegate da un futuristico Ponte, chiamato Ponte del Mare. Questa costruzione, lunga 466 metri, è diventata uno dei simboli più famosi della città, che caretterizza il suo skyline. Inaugurato nel 2009, il suo compito è quello di raccordare due tratti della ciclovia Adriatica che una volta completata unirà Trieste con la Puglia. La piazza di Pescara dove si concentra la vita cittadina è Piazza Salotto, ricca di negozi dove poter fare shopping e aperitivi sul mare.

La prima cosa da ammirare durante una passeggiata nella città di Pescara è la casa di Gabriele D'Annunzio, qu il sommo poeta abitò per soli undici anni, ma che furono particolarmente importanti per la sua formazione. L'abitazione è stata trasformata in una casa – museo e riconosciuta come Museo Nazionale nel 1927. All'interno sono conservati documenti e molti altri oggetti appartenuti al poeta, il tutto immerso in un'atmosfera ottocentesca e sfarzosa.

Sempre nel centro storico si può far visita al Museo delle Genti d'Abruzzo. Questo luogo è stato allestito all'interno del palazzo che un tempo ospitava il carcere borbonico, suddiviso su due piani. Lo spazio museale ripercorre la storia delle genti d’Abruzzo, dalla preistoria fino ai giorni nostri. Inoltre c'è uno spazio dedicato al gusto, dove i visitatori potranno gustare i prodotti tradizionali di questa terra.

Altro Museo di grande importanza nella città di Pescara è il Museo Cascella che nella sua storia ha visto passare intellettuali come D’Annunzio, Grazia Deledda, Luigi Pirandello e Giovanni Pascoli. Questo luogo è stato il centro di una grande produzione artistica e ospita le opere di cinque generazioni di artisti della famiglia Cascella con 12 sale e oltre 500 tra mattonelle in ceramica, tele, dipinti e riviste che venivano stampate in questo edificio.

Dopo aver visitato il centro storico non può mancare una passeggiata nel verde. Questo piacevole momento di relax si può trovare nella Riserva Naturale Pineta D’Annunziana, un'oasi naturale della costa pescarese. La Riserva è formata da 53 ettari ricchi di vegetazione con tanti sentieri che si intrecciano tra incredibili bellezze della natura. Un luogo ideale per trascorrere qualche ora di tranquillità lontano dal caos della città, dove si può fare jogging o giorcare con i bambini, oppure fare passeggiate in bicicletta. All'interno della riserva è presente anche un lago, che ospita tartarughe, cigni e papere e l'ex opificio dell’Aurum, un antico liquore abruzzese.

La Chiesa principale di Pescara è la Cattedrale di San Cetteo, intitolata al patrono della città. La Cattedrale è situata a Piazza del Cetteo e custodisce le reliquie del santo, mentre nella navata sinistra è seppellita la madre di D'Annunzio. Un punto di riferimento per molti religiosi e pellegrini da tutt'Italia è il Santuario della Madonna dei Sette Dolori, situato a Pescara Colli.

Ma veniamo alle spiagge. Percorrendo il Ponte sul Mare si raggiunge la lunghissima spiaggia di Pescara che arriva fino a Montesilvano. Anche in questa zona, come in tutta la costa abruzzese, sono presenti i cosidetti trabocchi, delle macchine da pesca utilizzate in passato per sostenere le reti. I trabocchi più suggestivi si trovano sul litorale della provincia di Chieti, ma anche qui se ne può avvistare qualcuno, trasformati in bar e ristoranti.