Sacile
in foto: Sacile. Foto di Dani 7C3

Come a Venezia, in questa piccola cittadina del Friuli Venezia Giulia, i palazzi si ergono a ridosso del'acqua creando un ambientazione fiabesca. Sacile è un grazioso borgo situato nelle vicinanze di Pordenone, attraversato dal fiume Livenza. Le acque di questo fiume sono chiare e limpide, poichè si tratta di un fiume di risorgiva, ovvero nasce da un riaffioramento spontaneo delle acque. Non a caso Sacile è definita il "giardino della Serenissima", per gli eleganti palazzi cinquecenteschi in stile lagunare che si rispecchiano nelle acque del fiume. Questo corso d'acqua è da sempre stato navigabile, ed ancora oggi si può prendere parte a escursioni in canoa.

Durante una visita alla cittadina di Sacile da non perdere è il fantastico Duomo intitolato a San Nicolò, patrono della città e protettore della navigazione fluviale. Da vedere anche a Chiesetta della Madonna della Pietà e Piazza del Popolo, delimitata da un collonnato di portici su cui si affacciano bellissimi edifici. Tra questi ricordiamo la Loggia Comunale e il Palazzo Ragazzoni Flangini Billia, un elegante palazzo cinquecentesco, che porta il nome delle ultime famiglie che lo abitarono. Palazzo Ragazzoni divenne una roccaforte per il commercio di questa famiglia e simbolo della loro ricchezza. La famiglia purtroppo perse le sue ricchezze a causa dell'ultimo discendente che dilapidò tutti i beni e l'immenso patrimonio, morendo senza un erede legittimo. All'interno del palazzo è presente un ciclo pittorico di affreschi  che rappresenta le gesta della famiglia.

In questa piccola città ogni anno si svolge una delle sagre più vecchie di tutta Italia, la cui prima edizione risale al lontano 2 agosto 1274. Si tratta della Sagra degli Osei, che si tiene nel mese di agosto.