in foto: Posto aereo. Foto di StockSnap

Quando viaggi in aereo quale posto scegli? C'è chi ama viaggiare vicino al finestrino per ammirare il panorama e chi invece preferisce il corridoio per stare più comodo. Ognuno ha le sue priorità e proprio in base a queste dovrebbe essere scelto il sedile una volta saliti a bordo. In realtà questa scelta, considerata spesso di poco conto, svelerebbe alcuni tratti della personalità. Una regola non esiste, ovvio. Quel che è vero è che differenti tipi di viaggiatori amano differenti tipi di posto. Alcuni psicologi, infatti, hanno svelato quali aspetti del carattere si nascondono dietro la scelta del posto in aereo. La ricerca è stata effettuata dal dottor Becky Spelman, psicologo comportamentale capo della Clinica Terapeutica Privata di Harley Street e riportata dalla Repubblica.

Dall'analisi della scelta del posto aereo emerge che i viaggiatori che scelgono il finestrino, oltre al piacere di osservare il panorama in estasi, sono può propensi a disturbare, mentre le persone propense a essere disturbate, sono coloro che scelgono il corridoio. In particolare i passeggeri che privilegiano il posto al finestrino, non si fanno problemi per alzarsi, quindi a disturbare gli altri. I viaggiatori da corridoio di conseguenza sono più accomodanti, e non perdono la pazienza se devono essere scomodati, di conseguenza sono considerati più socievoli. In corridoio, infatti, è più facile alzarsi e allungare le gambe. È la posizione per chi ama afferrare i bagagli dalle cappelliere ed evitare la coda dentro l’aereo. Inoltre dalle statistiche emerge che il posto finestrino rimane, comunque il più amato. Secondo la ricerca Quartz effettuata su passeggeri statunitensi la percentuale di persone che scelgono il finestrino e superiore e supera di poco il 50% rispetto alle altre e in percentuale sono più uomini che donne.