Castello di Sirmione
in foto: Castello di Sirmione. Foto di Yilmaz Oevuenc

Sirmione è uno stupendo comune della provincia di Brescia in Lombardia, che sorge sulla riva del Lago di Garda. In realtà, non è sempre stato così, infatti, il paese è sempre stato rivendicato dai veneti, poichè molti anni fa apparteneva ai possedimenti veronesi. Solo dopo l'Unità d'Italia, con il decreto Rattazzi, è diventato proprietà di Brescia. La bellezza del paesaggio di questo paese, insieme alle strade e alle piazze, le hanno fatto conquistare il titolo di "perla del Garda". Posta sulle rive della sponda meridionale del lago, tra Desenzano e Peschiera, Sirmione è stata da sempre decantata da poeti e scrittori come Catullo, Goethe, Stendhal e Lawrence, che ne hanno testimoniato l'incanto della bellezza paesaggistica ed artistica.

Una passeggiata a Sirmione

Una volta giunti a Sirmione bisogna lasciare l'auto fuori dalle mura, in uno dei tanti parcheggi, tutti a pagamento. Infatti, nella cittadina non è consentito l'accesso alle auto, ad eccezione solo di chi deve raggiungere uno degli alberghi situati all'interno delle mura di Sirmione. Entrando nel borgo, inizia una passeggiata che costeggia il lago tra negozietti di souvenir e un paesaggio mozzafiato. Il centro storico è caratterizzo da un susseguirsi di stradine con i muri in pietra, capaci di trasportare i visitatori in un'atmosfera di altri tempi.

La prima cosa che si può ammirare entrando nelle mura di Sirmione è l'imponente Castello Scaligero, con le sue titpiche merlature a coda di rondine. Una delle visite più belle è la passeggiata lungo la strada panoramica che inizia di fianco al Castello e costeggia il Lago di Garda, offrendo panorami unici al mondo. Il Castello è stato costruito intorno all'ottavo secolo probabilmente sopra dei resti romani, ed è uno dei meglio conservati del mondo. La Rocca Scaligera è bagnata da tutti i lati dal lago, aspetto che la rende ancor più suggestiva e magica. Pur essendo di proprietà del Comune, l'ingresso al Castello è a pagamento. (Il biglietto intero costa 6 euro, mentre il ridotto 3 euro).

Grotte di Catullo
in foto: Grotte di Catullo. Foto di de:Benutzer:Kabelsalat

Da vedere durante una visita a Sirmione sono anche le grotte di Catullo, costituite dai resti della villa romana della prima età imperiale del poesta latino Valerio Catullo. Questi resti vengono chiamati grotte perchè all'inizio, data la vegetazione che le ricopriva, si pensava fossero delle caverne. Questo luogo è davvero suggestivo, formato da una serie di finestre ad arco sul lago, dalle quali si può godere di un panorama incredibile. (L’ingresso alle Grotte ha un costo di 6 euro).

Tra gli edifici religiosi ricordiamo la Chiesa di Santa Maria Maggiore e quella di San Pietro in Mavino. La prima è costituita da una piccola cappella situata all’ingresso del paese, che nonostante le dimensioni, presenta un interno ricco e sontuoso, con decorazioni in oro e bronzo. Notevole è il quadro dietro l'altare raffigurante la Madonna con il Bambino, a cui è legata anche una leggenda, infatti, si dice che le donne in cerca di gravidanza si recassero a pregare dinanzi al quadro per ottenre la grazia. La Chiesa di San Pietro in Mavino, risale almeno al 756, anno in cui fu menzionata per la prima volta in un manoscritto. Protagonista di diversi rifacimenti, la chiesa, soprattutto esternamente è un mix di architetture diverse, mentre all'interno sono conservati alcuni affreschi molto importanti, tra i quali la trilogia di San Michele e San Simone.

Sirmione
in foto: Sirmione. Foto di John Shardlow

Sirmione è anche un luogo rinomato per le terme. Le acque sulfuree sgorgano calde dal fondo del lago e sono utlizzate per varie terapie curative. In estate le rive del lago sono popolate da bagnanti che amano prendere il sole sulle tante spiagge di Sirmione. Tra queste ricordiamo il Lido delle Bionde, la Spiaggia delle Muse e la spiaggia Jamaica. In particolare quest'ultima, il cui nome rimanda alle spiagge tropicali d'oltreoceano, è formata da lastroni di pietra che riaffiorano dalle acque del lago. Questa conformazione permette di passeggiare o fare il bagno nell'acqua bassa che forma delle piccole piscine tra le pietre perfette per il divertimento dei bambini. Altre belle spiagge nei dintorni di Sirmione sono Santa Maria di Lugana e Spiaggia Brema, mentre Spiaggia Galeazzi è il paradiso degli sportivi, poichè è il punto di partenza per giri in canoa o in surf tra le acque del lago.