sera

La capitale della Svezia, Stoccolma, è costituita da quattordici isole, che insieme costituiscono un agglomerato urbano da 2 milioni di abitanti. Sede del governo e del parlamento, Stoccolma ospita la residenza del capo di stato, re Carlo Gustavo XVI. La sua conformazione ha dato alla città il soprannome di “Venezia del Nord”, il centro della città è posto nella baia di Riddarfiarden e a Gamla Stan è presente il centro storico. La latitudine molto settentrionale conferisce al luogo un clima molto particolare, scandito durante le varie stagioni dalla durata del giorno. In inverno il giorno dura 6-7 ore ed il sole è molto debole rendendo il clima estremamente freddo. In estate la giornata dura quasi 18 ore, con temperature al di sotto dei 30° C ed un mese di Agosto abbastanza piovoso.

Storia – Stoccolma ha una storia poco attendibile, derivata dalla leggenda vichinga di Re Agne, che prese in sposa una ragazza di nome Skjalf, dopo averne ucciso il padre e restò a Stoccolma, dove venne ucciso da un agguato portato avanti da Skjalf stessa. I primi documenti ufficiali in cui viene citata Stoccolma sono del 1252, anno in cui venne costruita una fortezza per difendere le rotte di commercio del ferro. La posizione strategica e la ricchezza della città resero Stoccolma teatro di numerose battaglie, nel 1521 Stoccolma era capitale dell’impero baltico della Svezia, centro amministrativo ed economico. Nonostante il Trattato di Knared, che garantiva all’impero svedese una tregua con Danimarca e Norvegia, la città fu colpita da numerosi incendi che distrussero le strutture originarie in legno, sostituite da edifici in pietra.

porto

Cosa vedere – L’isola di Riddarholmen ospita molti edifici importanti, tra cui il Wrangelska Palatset del XII secolo; il Riksdaghuset del 1866, un tempo sede del Parlamento e la chiesa gotica di Riddarholmskykan del XIII secolo. L’isola principale è Gamla Stan, la piazza centrale, Stortoget, è circondata dal Borshuet, palazzo della borsa. La Gustav Adolfs torg ospita un monumento equestre dedicato a re Gustavo Adolfo. A Skeppsholmen c’è un gran numero di musei e spazi aperti, qui un tempo c’era la base della flotta da guerra della marina svedese, l’area è stata riqualificata per ospitare il museo d’arte orientale, l’Ostasiatiska Museet, il Moderna Museet e l’Arkitekturmuseum. Il palazzo reale Kungliga Slottet, di Drottningholm, è una costruzione medievale, ricostruita nel XVIII secolo, al suo interno sono presenti tre musei che raccontano la storia del regno svedese. Il municipio, Stadhuset è una struttura nota in tutto il mondo, per essere la sede dove ogni anno viene assegnato il Premio Nobel.

vasa museet

Come arrivare – Per Raggiungere Stoccolma in aereo, si può optare per l’aeroporto internazionale di Arlanda, situato a 40 chilometri a Nord di Stoccolma. Collegato via treno e da una buon linea di autobus è il punto di sbocco principale per arrivare a Stoccolma. L’aeroporto di Skavsta dista a 100 chilometri ed è molto usato soprattutto dalle compagnie low cost, dal terminal parte lo shuttle bus diretto che arriva a Stoccolma in circa 80 minuti. I collegamenti via mare sono assicurati dai traghetti che operano tra Svezia, Estonia e Finlandia. La linea ferroviaria di Stoccolma è collegata al resta dell’Europa e da Milano si può raggiungere Stoccolma facendo scalo a Monaco e Copenaghen. Se si viaggia in auto si può optare per arrivare in Germania o in Danimarca per prendere il traghetto o procedere lungo Copenaghen ed attraversare il ponte che la collega alla vicina Malmo.

[Le foto sono di Mispahn]